Immobili
Veicoli

HCAP/HCLTicinesi tra cerotti e pensieri, la stracantonale per respirare

17.12.19 - 07:00
Questa sera, alla Valascia, si giocherà il quarto derby della stagione. In coda alla graduatoria, Ambrì e Lugano puntano a rilanciarsi
TI-Press
Ticinesi tra cerotti e pensieri, la stracantonale per respirare
Questa sera, alla Valascia, si giocherà il quarto derby della stagione. In coda alla graduatoria, Ambrì e Lugano puntano a rilanciarsi

AMBRÌ - Un incerottatissimo Ambrì o un Lugano in cerca di conferme: chi riuscirà a spuntarla nel quarto derby stagionale?

Partiamo dai fatti. Alla Valascia si incroceranno due tra le peggiori squadre del campionato, almeno questo dice la classifica. I biancoblù sono ultimi (in compagnia del Rapperswil), i bianconeri terzultimi. I leventinesi hanno il penultimo attacco della National League mentre i sottocenerini - anche loro poco avvezzi alle goleade - hanno la terzultima difesa.

Dati poco edificanti, non c'è dubbio, anche se di scusanti le ticinesi ne hanno più di una. Luca Cereda, per esempio, sta facendo i salti mortali per districarsi tra un infortunio e l'altro. Le assenze, ripetute e pesantissime, hanno minato il suo lavoro fin da inizio anno e anche oggi lo costringeranno a schierare una squadra rappezzata. Il coach sopracenerino sa spingere i suoi a dare il massimo, su questo non ci piove; miracoli ancora non può farne. Giustificazioni per una stagione fin qui deludente ne hanno anche a Lugano. Anche se forse, per quanto riguarda la truppa di Kapanen, si può parlare più che altro di colpe. Il rendimento insufficiente di più di un elemento e una gestione poco condivisibile degli stranieri hanno infatti tolto competitività e convinzione. Risultato? Chiesa e soci sono entrati in una crisi messa solo in stand-by dai successi con Friborgo e Zurigo. Alla Valascia i bianconeri potranno “conoscere” per la prima volta l'ultimo arrivato McIntyre - al posto di Klasen, che sembra aver firmato un biennale con il Lulea - uomo della provvidenza in cerca di rilancio. Sarà subito decisivo? Riuscirà, nelle prossime settimane, a lasciare il segno? Alle sue prestazione è legato il destino di una squadra a rischio-playout come anche quello dell'allenatore.

Senza guardare troppo in là, le ticinesi dovranno cercare nel derby qualche risposta alle loro domande. Chi saprà interpretare meglio la sfida e vincere avrà, per una sera, cancellato le preoccupazioni. E potrà permettersi di guardare con un pizzico di fiducia in più al futuro.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT