Immobili
Veicoli

EURO 2020«Italia favorita per l'Europeo»

14.06.21 - 22:00
L'ex allenatore del Lugano sul pareggio elvetico contro il Galles: «La prima è sempre difficile».
Imago
«Italia favorita per l'Europeo»
L'ex allenatore del Lugano sul pareggio elvetico contro il Galles: «La prima è sempre difficile».
«Se la Svizzera dovesse arrivare lontano sarebbe certamente una sorpresa».

ROMA - Tra poche ora sarà Italia-Svizzera. Un incrocio che, per il Ticino, significa derby. Quella dell'Olimpico sarà già una partita importante per la nostra nazionale, fermata sabato sull'1-1 dal Galles. Contro l'organizzata e pericolosa selezione di Roberto Mancini, Freuler e compagni saranno chiamati alla classica partita perfetta se vorranno strappare un risultato utile al cospetto di un team che contro la Turchia ha sciorinato un ottimo calcio. 

Di poche parole ma mai banale, l'ex allenatore del Lugano Zdenek Zeman inquadra così la partita: «L'Italia è la mia favorita per vincere l'Europeo, ma storicamente la Svizzera ha sempre dato del filo da torcere agli azzurri. Sarà dura per entrambe».

La Svizzera l'ha delusa contro il Galles? 
«Solitamente la prima partita di un grande appuntamento è tosta per tutti. C'è molta tattica. L'importante è non perdere e la Svizzera è andata molto vicina ai tre punti».

Cosa le è mancato?
«Il centravanti che la buttasse dentro. L'ingresso di Gavranovic ha cambiato gli equilibri in campo, ha segnato e creato scompiglio. Ma purtroppo il suo gol era in fuorigioco...». 

Fosse il selezionatore rossocrociato, mercoledì a Roma farebbe partire titolare Gavranovic?
«Sì, io lo farei giocare dal primo minuto».

E Mancini? Sembra aver trovato la ricetta giusta per l'Italia...
«Mi piace tantissimo come ha impostato la squadra, ha dato una bella opportunità ai giovani che stanno dimostrando che in questo gruppo meritano di starci eccome».

Nella nazionale azzurra ci sono Insigne, Verratti, Immobile e Florenzi. Quattro giocatori "scoperti" e valorizzati proprio da Zeman...
«Mi fa tanto piacere. Vedendoli in allenamento tutti i giorni e in partita ero convinto che questi ragazzi potessero arrivare lontano. Vedere che si stanno imponendo è per me motivo di grande orgoglio. Ogni tanto li sento, ma loro sanno quello che devono fare e oggi non hanno bisogno dei miei consigli». 

Tornando alla Svizzera, questa nazionale ha la carte in regola per arrivare lontano?
«All'Europeo ci sono sempre delle sorprese. Questa manifestazione è in grado di sfuggire ai pronostici: Grecia e Danimarca, vittoriose rispettivamente nel 2004 e nel 1992, sono un esempio. Se la Svizzera dovesse arrivare lontano sarebbe certamente una sorpresa».

Il pronostico: mercoledì vincerà l'Italia?
«Sì, credo che alla fine la spunterà. Ma nel calcio non c'è niente di sicuro...». 

Partecipa al concorso Euro-Game

Più di 200.000 premi istantanei per un valore totale di oltre 600.000 franchi possono essere vinti all'Euro-Game di Denner e Tio / 20 minuti. Il premio principale è un anno di acquisti gratuiti da Denner.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT