Immobili
Veicoli

SUPER LEAGUEServette da battere, Crus: «Non importa come o in che situazione, vogliamo vincere»

30.09.22 - 16:20
«Magari non al livello di YB e Basilea, ma vogliamo riportarci sotto»
Imago
Servette da battere, Crus: «Non importa come o in che situazione, vogliamo vincere»
«Magari non al livello di YB e Basilea, ma vogliamo riportarci sotto»
«I tifosi ci aspettano»
Calcio - Super League02.10.2022

LIVE

Lugano
1 - 0
Servette
CALCIO: Risultati e classifiche

LUGANO - Bene nelle due trasferte di Coppa Svizzera (due vittorie) e nelle cinque di Super League (tre successi)... malissimo in casa. Finora il Lugano targato 2022/23 si è esibito a Cornaredo in tre occasioni. Ha sempre perso. Certo lo ha fatto anche per sfortuna e sempre con un gol di scarto, ma il risultato cambia poco: non ha fatto alcun punto. 

Nella testa di Mattia Croci-Torti e di tutti i bianconeri è dunque “stampato”, chiarissimo, solo un pensiero: interrompere questa striscia negativa. Non sarà semplice, visto che domenica in Ticino scenderà il Servette primo della classifica (a pari con lo Young Boys).

«Capiamo che i tifosi hanno voglia di vincere, la squadra ha voglia di vincere - ha sottolineato il mister bianconero, che non potrà contare sugli indisponibili Bottani, Celar, facchinetti, Osigwe e Belhadj - Il mio discorso è stato molto chiaro: non importa come, non importa in che situazione lo faremo, ma dobbiamo cercare in tutti i modi di vincere questa partita. Non dobbiamo lasciare niente al caso e curare i dettagli - ma negli ultimi tre giorni lo abbiamo fatto - perché questa partita è importante. L’ho sempre detto, non abbiamo mai cercato scuse nelle sconfitte: l’anno scorso abbiamo vinto a Cornaredo ed è ora di tornare a farlo perché comunque i tifosi ci aspettano. Aspettiamo anche noi il successo perché abbiamo voglia di gioire insieme ai nostri supporter. È troppo tempo che non vinciamo una partita nel nostro stadio».

Solo negli ultimi giorni a Lugano gli allenamenti sono stati nuovamente a ranghi quasi completi.
«Ho trovato molto bene quelli che sono tornati dagli impegni con le rispettive selezioni perché i risultati sono stati positivi. Steffen ha giocato e ha vinto, Hajdari ha fatto il suo debutto con la nazionale U21, Saipi ha giocato 90’ dopo il piccolo infortunio con lo Young Boys e per noi è stato qualcosa di molto positivo, e Amoura è riuscito a vincere due volte e ha giocato due partite su due anche se per pochi minuti ed è tornato carico dopo il bel gol con il quale ci aveva lasciato a Breitenrain. Il lavoro? Abbiamo cercato di mantenere un’ottima condizione fisica. La prima settimana, nel triangolare con Giubiasco e Bellinzona, abbiamo cercato di fare giocare i ragazzi che si sono visti di meno. Negli ultimi giorni abbiamo invece cercato di lavorare sul Servette, su quello che dovremo andare a fare domenica». 

Un Servette sorprendente.
«Noi abbiamo cambiato tanto e abbiamo trovato delle difficoltà all’inizio mentre il Servette ha cambiato pochissimo. Anzi oserei dire che non ha cambiato nulla. Il lavoro di Geiger va avanti da quattro anni penso, e la sua squadra ora gioca a memoria, con giocatori che si conoscono alla perfezione. Sono stati bravi, sicuramente i risultati parlano chiaro».

Contro i granata potranno vedersi Hajrizi e Celar?
«Hajrizi non è pronto per giocare 90’. Domani giocherà uno spezzone con la U21. Voglio fare con lui lo stesso percorso che ho fatto con Macek e Aliseda. Ovvero, nel caso di infortuni di più di tre mesi, di fargli giocare almeno due partite con quella squadra. Hajrizi ha già giocato con il Bellinzona, domani lo rifarà e poi verrà in panchina con noi domenica, magari potrà darci una mano nei minuti finali. Spero di recuperarlo al 100% nelle prossime settimane dandogli già il ritmo partita. È un ragazzo disponibile, con un carattere forte che ha sicuramente alzato l’intensità degli allenamenti nelle ultime settimane. Per quanto riguarda Celar, devo essere sincero… Babic è arrivato dopo un anno e mezzo di inattività e si è messo a disposizione. Ha segnato con il San Gallo, ha segnato con il Basilea, ha sbloccato la partita con il Breitenrain, si è sempre comportato in maniera corretta con la squadra, dunque merita di giocare titolare in campionato. Sono soddisfatto della squadra scesa in campo a Breitenrain, dove mancavano Bottani e Celar, sicuramente proveremo a dare continuità a quella partita anche se negli ultimi giorni siamo riusciti a recuperare Arigoni, che sta sistemando i suoi problemi alla caviglia per darci veramente una mano come ce lo aspettiamo».

Da qui alla sosta si giocherà spessissimo.
«L’ambizione di ogni allenatore è quella di vincere ogni partita. Per me sarebbe scorretto dire che cercheremo di vincere tre partite su otto o quattro su otto. Importante è cercare sempre di dare il massimo e cercare di trovare i risultati positivi, cercare di indirizzare la fortuna dalla nostra parte. Dobbiamo un po’ giocare come fatto fuori casa dove, a parte quella con lo Young Boys, siamo sempre riusciti a interpretare le partite nel modo giusto dal punto di vista caratteriale. Sappiamo che ci sono avversari più forti di noi ma vogliamo cercare di girare le gerarchie, di riportarci “sotto” dove magari il Lugano può stare. Magari non a livello di YB e Basilea, ma lì sotto dobbiamo provarci».

Nei prossimi giorni a Lugano potrebbe arrivare Shaqiri
«La verità è che nessuno della società mi ha mai detto che c’è questa opportunità. Non è neanche corretto parlarne. Ma l’ho detto più volte: quando ero bambino io avevo degli idoli ai quali ispirarmi e sicuramente Shaqiri è un idolo delle ultime generazioni. Dunque se davvero dovesse venire ad allenarsi sarebbe sicuramente un motivo d’orgoglio per i giovani della nostra squadra. A me cambierebbe poco. Se la società dovesse chiederci di allenarlo lo alleneremo ma cambierebbe poco: il focus rimarrebbe su quelli che giocano la domenica, sugli obiettivi che vogliamo centrare e sicuramente il focus non sarà rivolto alla sua comparsa nei nostri allenamenti».

CLASSIFICA
PLPuntiWDLGFGAGDFORM
1Young Boys1635105135926WDWDW
2Servette162567319181WDDDL
3S.Gallo162473633249DDLWW
4Lugano162372726260LLDWW
5Basilea162156521174WLDWL
6Lucerna162055624240WWDLL
7Grasshopper16205562830-2LWLLW
8Sion16205562228-6LDLDL
9Winterthur16164481331-18WLWDL
10Zurigo16122681327-14DLWLW
Ultimo aggiornamento: 22.11.2022 15:00
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE