Risultati
18.04.2018
Serie A
Benevento
 0 - 3 
fine
0-1
Atalanta
Sampdoria
 1 - 0 
fine
0-0
Bologna
SPAL
 0 - 0 
fine
0-0
Chievo
Roma
 2 - 1 
fine
1-0
Genoa
Crotone
 1 - 1 
fine
0-1
Juventus
Fiorentina
 3 - 4 
fine
2-2
Lazio
Torino
 1 - 1 
fine
0-1
Milan
Verona
 0 - 1 
fine
0-1
Sassuolo
Napoli
 4 - 2 
fine
1-1
Udinese
 
19.04.2018
Super League
Losanna
 0 - 1 
fine
0-0
Lucerna
Challenge League
Servette
 1 - 4 
fine
1-0
Sciaffusa
Vaduz
 4 - 0 
fine
1-0
Rapperswil
Wil
 1 - 0 
fine
0-0
Chiasso
Winterthur
 2 - 0 
fine
1-0
Wohlen
 
21.04.2018
Super League
Grasshopper
  
19:00
Lugano
S.Gallo
  
19:00
Thun
Serie A
SPAL
  
15:00
Roma
Sassuolo
  
18:00
Fiorentina
Milan
  
20:45
Benevento
 
22.04.2018
Challenge League
Chiasso
  
16:00
Aarau
Sciaffusa
  
16:00
Rapperswil
Winterthur
  
16:00
Wil
Wohlen
  
16:00
Vaduz
 
Classifiche
Super League
1
Young Boys
30
69
2
Basilea
30
58
3
S.Gallo
30
45
4
Lucerna
30
43
5
Zurigo
30
40
6
Lugano
30
35
7
Thun
30
33
8
Grasshopper
30
32
9
Sion
30
31
10
Losanna
30
31
Ultimo aggiornamento:20.04.2018 06:02
Challenge League
1
Xamax
29
71
2
Sciaffusa
29
51
3
Vaduz
29
49
4
Servette
29
49
5
Rapperswil
29
46
6
Wil
29
31
7
Aarau
29
31
8
Chiasso
29
30
9
Winterthur
29
24
10
Wohlen
29
16
Ultimo aggiornamento:20.04.2018 06:02
Serie A
1
Juventus
33
85
2
Napoli
33
81
3
Lazio
33
64
4
Roma
33
64
5
Inter
33
63
6
Milan
33
54
7
Atalanta
33
52
8
Fiorentina
33
51
9
Sampdoria
33
51
10
Torino
33
47
11
Bologna
33
38
12
Genoa
33
38
13
Sassuolo
33
34
14
Udinese
33
33
15
Cagliari
33
32
16
Chievo
33
31
17
SPAL
33
29
18
Crotone
33
28
19
Verona
33
25
20
Benevento
33
14
Ultimo aggiornamento:20.04.2018 06:02
ULTIME NOTIZIE Sport
COPPA SVIZZERA
30.11.2017 - 22:590

Rigori fatali: il Lugano saluta la Coppa

Penalty amarissimi per i bianconeri, imprecisi e battuti dal GC a Cornaredo. Sfuma la semifinale, avanzano le Cavallette e l'YB (vittorioso 2-1 sul San Gallo)

LUGANO - Il Lugano, fatalmente impreciso dagli 11 metri, saluta la Coppa Svizzera. Di scena a Cornaredo nel match dei quarti di finale davanti a pochi intimi - meno di 2'000 gli appassionati sugli spalti -, i bianconeri di Pier Tami sono stati sconfitti 1-3 ai penalty dalle Cavallette dopo che i 90' di gioco (+30' di supplementari) si erano chiusi sullo 0-0.

Ritmo blando, partita bloccata, poche emozioni e grande tatticismo: nei primi 45' le due squadre si sono di fatto annullate a vicenda, con Da Costa e Lindner rimasti a guardare i compagni senza dover effettuare particolari interventi. Con i padroni di casa leggermente più propositivi, sono però state le Cavallette ad avere l'occasione più importante, con Pusic che, servito in area da Adijaj, non ha controllato il pallone vanificando l'offensiva. Nussun altro brivido, e così all'intervallo si è arrivati sullo 0-0.

Nella ripresa dentro subito Mihajlovic per Piccinocchi, con il Lugano intenzionato ad aumentare la pressione sulla retroguardia zurighese. Dopo un'incursione di Carlinhos nei primi minuti, è stato Mariani ad avere un'occasione, ma il suo colpo di testa si è spento ampiamente sul fondo.

Lugano più aggressivo e vivace - inserito Bottani al 66' -, ma nessun guizzo vincente nonostante i tentativi di Sabbatini, Gerndt e Ledesma. L'occasione più ghiotta è poi capitata ancora sulla testa di Mariani, che al 90' ha peccato di precisione spedendo sul fondo da posizione davvero interessante.

0-0 e tutto rimandato ai supplementari - o meglio ai rigori - visto che anche nei successivi 30' i bianconeri e gli uomini di Murat Yakin, con stanchezza da entrambe le parti, non hanno trovato la via del gol. Ai penalty il Lugano ha tremato, ha sbagliato con Sabbatini, Mariani e Ledesma (l'unico bianconero a segno è stato Culina), spianando la strada ai rivali, più freddi e in gol con Vilotic, Andersen e Bergstrom. 

I bianconeri escono così di scena con l'amaro in bocca dalla Coppa Svizzera, al termine di un match per lunghi tratti controllato, ma durante il quale non hanno saputo (e non è la prima volta nel corso della stagione), capitalizzare le proprie occasioni.

Nell'altra sfida della serata fa festa lo Young Boys. A Berna, sotto la neve, i padroni di casa si sono imposti 2-1 sul San Gallo. Assoluto protagonista della serata l'ivoriano Assalé, autore della doppietta decisiva (13', 64'). Per i biancoverdi a segno Haggui all'85' per il 2-1 che non ha però cambiato l'esito dell'incontro.

LUGANO - GC 1-3 dr (0-0)

LUGANO. Da Costa; Rouiller, Sulmoni, Golemic, Daprelà (81' Culina); Sabbatini, Ledesma, Piccinocchi (46' Mihajlovic); Carlinhos Jr, Gerndt (66' Bottani). Mariani.

Commenti
 
Papy Krishnasamy 4 mesi fa su fb
Purtroppo 120minuti sono tanti per la nostro campione. E elogico stanchi sbagliare rigore. Bottani e Mariani sono giocato piu pallone. E poi Ledesma un nonno si fa parare. Sono andata cosi. Si perdoniamo ai giocatori non al allenatore lui devo andarsene
Danny50 4 mesi fa su tio
Per favore non si dia la colpa a Tami. Solo sbaglio quello di aver accettato di guidare una banda di brocchi che su 4 rigori ne toppano 3 alla grande.
cambiamainagota 4 mesi fa su tio
giocatori senza palle...al momento decisivo se la sono fatta addosso.... mariani, anche se sempre esaltato dalla stampa, farebbe meglio a ritornare sulla "terra", reclama sempre ma questa sera non ne ha fatta un giusta... p.s. Presidente, visto il freddo e lo spettacolo penoso potrebbe offrire un abbonamento a noi,poveri illusi, presenti questa sera
Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
mariani
bianconeri
coppa
penalty
rigori
cavallette
sabbatini
ledesma
occasione
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-20 06:46:04 | 91.208.130.86