Ti-Press
UNIHOCKEY
12.01.2019 - 19:480
Aggiornamento 22:52

Piranha troppo forti, ma è comunque festa per la SUM

Semifinale di Coppa senza storia a Mendrisio, con le grigionesi impostesi 11-1. Protagoniste di un cammino esemplare, le ticinesi si sono in ogni caso godute l'applauso di tanti spettatori

MENDRISIO – Non c'è stato il miracolo ma la festa è stata comunque grande. Alle Palestre del Liceo di Mendrisio il Ladies Team della SUM non è riuscito a stoppare la corsa dei Piranha Coira, che nelle semifinali di Coppa Svizzera si sono imposti 11-1.

La squadra più forte della storia recente dell'unihockey femminile rossocrociato non ha lasciato scampo alle ticinesi, finite in svantaggio dopo 6'53” (gol della Weiland) e più rialzatesi. Chiuso il primo terzo sotto 0-2 (Buchli al 15'41”), le arancionere - prima rappresentativa del nostro cantone ad arrivare fino a questo punto in Coppa - non hanno in ogni caso mollato contro le fortissime avversarie. Hanno continuato a lottare e graffiare almeno fino a metà del periodo centrale quando, con quattro reti in sei minuti, le rivali hanno preso definitivamente il largo. Il tempo si è chiuso 0-7 (punti di Marti, Scheidegger, Rensch e doppietta di Buchli) e ha reso buoni solo per la statistica gli ultimi 20'. In quelli la SUM è finita 0-9 (Cotti e Rüttiman) prima di trovare il punto della bandiera con Simona Teggi (44'35”). Le ospiti hanno poi piazzato le ultime due marcature (Aanerud e Ulber) salendo fino al definitivo 11-1.

All'ultima sirena le ragazze della SUM si sono comunque godute l'applauso dei 337 spettatori presenti, entusiasti per lo spettacolo e per la bella serata. In finale di coppa sono andati i Piranha, ma le ticinesi hanno vissuto la loro personalissima festa.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-03-19 17:05:38 | 91.208.130.86