Immobili
Veicoli

TI.MAMMEBambini e yoga: benefici per mente e corpo

18.03.22 - 08:00
Per i piccoli le asana sono un gioco che, però, migliora la concentrazione e riduce l’agitazione
Deposit
Bambini e yoga: benefici per mente e corpo
Per i piccoli le asana sono un gioco che, però, migliora la concentrazione e riduce l’agitazione

Avete presente quello gnomo vivace di vostro figlio che corre per casa, in cerca di qualche passatempo divertente, pieno di energia e voglia di fare? Sappiate che un modo per calmare la sua esuberanza c’è. Iperattività, ansia, mutismo selettivo ed anche disturbi legati all’autismo, sono problemi frequenti durante l’infanzia, ma la buona notizia – secondo l’opinione dei pediatri americani – è che possono essere gestiti meglio con lo yoga. Questa disciplina, da considerare una filosofia di vita e non uno sport, rivela uno spettro di efficacia molto ampio, indicando tutti i bambini, anche i più tranquilli, come beneficiari dei suoi effetti. Lo yoga, infatti, si basa sull’acquisizione di valori importanti, dalla non violenza alla cooperazione, grazie ai quali imparare a gestire la propria mente e ad avere consapevolezza delle emozioni personali, coltivando il rispetto per se stessi e per gli altri.

Sin dai tre anni i piccoli, muniti di indumenti comodi e calzini antiscivolo, possono cominciare a praticare questa disciplina, magari in compagnia della mamma per superare eventuali timidezze iniziali. Questo inizio segna il loro ingresso in una pratica utile ad una crescita completa dalle ricadute positive sulla mente, con l’acquisizione di una migliore gestione delle emozioni, e sul corpo, con la correzione di eventuali difetti posturali, ed il miglioramento della flessibilità e della forza fisiche. Questi effetti hanno una conseguenza positiva sulla concentrazione, sull’attenzione e sulla gestione dello stress, con risultati validi anche in ambito scolastico, oltre che nella vita quotidiana, visto che la lezione di yoga diventa per i piccoli una parentesi in cui rilassarsi, riuscendo a lasciarsi andare, lontano da tutti gli impegni anche extrascolastici che riempiono le loro giornate. Gatto, cane, cammello, serpente e tartaruga sono le posizioni yoga – asana – preferite dai piccoli che possono seguire laboratori e corsi nei tanti centri specifici oppure a casa, con l’aiuto di mamma o papà, seguendo video e tutorial disponibili in rete.

Tutto deve nascere e svilupparsi come un gioco, inserendo le asana in storie animate o brevi rappresentazioni teatrali, così da interessare e coinvolgere i bambini. I benefici sono davvero notevoli e le energie dei pargoli vengono convogliate nel miglioramento delle loro abilità ed attività. Si potenziano equilibrio ed elasticità, mentre cresce la capacità di concentrazione, per esempio. I piccoli acquisiscono consapevolezza del proprio corpo e della respirazione e, soprattutto, imparano a conoscere se stessi ed a gestire meglio i propri stati d’animo. Con la pratica dello yoga e la meditazione, inoltre, i pargoli riescono a moderare stress ed aggressività, apprendono come relazionarsi meglio con il mondo circostante, mentre le loro capacità di apprendimento risultano ottimizzate e più efficaci.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE TI.MAMME