Alberto Togni
L'OSPITE
03.12.2020 - 08:550

Scuole al Burio: decida la popolazione!

di Alberto Togni, consigliere comunale a Gordola (Alternativa Gordola)

GORDOLA - I gruppi Alternativa Gordola e Lega-UDC Gordola hanno deciso di promuovere un referendum sui crediti votati nel corso dell'ultima seduta di consiglio comunale relativi il progetto di risanamento delle Scuole al Burio. È chiaro che l’approvazione di questi due messaggi significa dare avvio sostanzialmente all’intero progetto di ristrutturazione, rinunciando alla possibilità di valutare la costruzione di una scuola nuova.

I motivi di fondo per cui entrambi i gruppi si oppongono a questo modo di procedere si sono ripetuti più volte nel corso degli anni. Per citarne uno: dopo il ritiro del precedente progetto per mancanza di una maggioranza politica in seno all’esecutivo, i contenuti di questa ultima versione non vengono più presentati nella loro interezza, ma a fette, secondo il classico schema della tattica del salame. Il Municipio assicura che la spesa resterà entro il limite di 16 milioni, peccato che nei documenti trasmessi dall’esecutivo stesso per l'esame del messaggio, i progettisti valutano almeno 20 milioni a cui va aggiunto un margine di errore del 15% e il 5% di imprevisti. Questa cifra è inoltre
incompleta, in quanto l’IVA è stata inspiegabilmente applicata soltanto a una parte dei costi.

L'opera finale, vale la pena guardare lo scenario pessimista, potrebbe quindi raggiungere i 26 milioni, per un risanamento per giunta non completo (ne sono escluse parte delle pavimentazioni e dell'arredo).

Senza volere dilungarmi sul resto delle criticità emerse dal progetto, che si possono trovare comodamente sul sito del comune nel rapporto di minoranza della commissione della gestione, l'appello che sono qui a lanciare è un altro, ovvero che sia la popolazione di Gordola a poter decidere delle sorti della sua scuola. L’impegno finanziario che il comune dovrà sostenere e un progetto in un ambito strategico come l’educazione, avranno un impatto a lungo termine sul comune e i suoi abitanti. Vogliamo che sia tutta la cittadinanza, le famiglie e coloro che manderanno in futuro i propri figli nella nuova struttura, a potersi esprimere e non solo noi consiglieri comunali. Pertanto, invito tutti, anche i favorevoli al risanamento, a firmare il referendum, per lasciare che siano i gordolesi a scegliere del proprio futuro!

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-17 12:43:40 | 91.208.130.85