Immobili
Veicoli

ITALIAAsia Argento sull’ex Anthony Bourdain: «Mi incolpano della sua morte, ma era depresso»

05.10.22 - 11:30
L’attrice ha replicato alle accuse sul suicidio dello chef, suo compagno per un anno
IMAGO / ZUMA Wire
Asia Argento sull’ex Anthony Bourdain: «Mi incolpano della sua morte, ma era depresso»
L’attrice ha replicato alle accuse sul suicidio dello chef, suo compagno per un anno

ROMA - Asia Argento non ci sta a passare per la causa della morte di Anthony Bourdain, lo chef suicidatosi nel 2018 e con cui l’attrice aveva una relazione dal 2017. Una nuova biografia non autorizzata di Bourdain accusa la Argento, affermando che lo chef si sarebbe impiccato dopo aver scoperto un tradimento della compagna e dopo uno scambio di messaggi concluso da un secco «Non rompermi le p…» dell’italiana. Ospite di “Domenica In”, l’attrice ha dato la sua versione dei fatti. 

«Lui aveva bevuto ed era strano quella sera, petulante - ha spiegato l’Argento, ammettendo di aver mandato quel messaggio a Bourdain - Mi aveva telefonato, io ero allegra, a un passo da ‘X Factor’, ovvero una occasione professionale che mi avrebbe ridonato il sorriso, e sentirlo mi avrebbe riportato giù. Non capivo... Non era geloso, era strano». L’attrice ha spiegato che aveva già detto a Bourdain di essere stata con un altro uomo. «A lui lo avevo raccontato, eravamo una coppia aperta - ha continuato la Argento -. In quella telefonata era strano, non era gelosia. Quando uno si toglie la vita, quando è depresso, il suicidio è un gesto estremo ma chi lo fa vuole fermare quel momento, non vuole più stare male. Cerca solo di fermare i suoi pensieri che sono troppo pesanti, troppo forti». 

Ora l’attrice se la prende con chi ha reso pubblici quei messaggi («sono avvoltoi») e spiega il perché s’era allontanata da Bourdain prima del suo suicidio: «Io me la prendo ma è riduttivo: si toglie la vita perché l'ho tradito? Era un uomo grande e fragile, che stava molto male, era depresso - ha concluso l’attrice - Sua figlia, io, i miei figli abbiamo sofferto, bisogna trasformare questo veleno, io lo sto trasformando nella mia cura. Ma è un pozzo senza fine. Ora basta piangere, abbiamo pianto abbastanza. Ora sono sobria da un anno e mezzo. Con Anthony abbiamo diviso l'essere alcolisti, ci sostenevamo con un senso di humor dark, eravamo molto soli, ma due alcolisti insieme affogano».

NOTIZIE PIÙ LETTE