Immobili
Veicoli

CANTONE / ITALIARiuscirà la voce di Cilla a portarla in cima al"Muro"?

05.11.21 - 06:00
La giovane cantautrice ticinese è tra i partecipanti del programma tv Mediaset"All Together Now"
FABIA FRAGANO / MARKO MIKULIC
CANTONE / ITALIA
05.11.21 - 06:00
Riuscirà la voce di Cilla a portarla in cima al"Muro"?
La giovane cantautrice ticinese è tra i partecipanti del programma tv Mediaset"All Together Now"

ASCONA - Una cantautrice ticinese di fronte a un"Muro" umano, quello del programma televisivo italiano"All Together Now", in onda su Canale 5 e condotto da Michelle Hunziker. Stiamo parlando di Cilla, nome d'arte della 24enne asconese Priscilla Cattaneo. 

Come funziona lo show?
«Va avanti chi riceve il punteggio maggiore da parte del 100 componenti del"muro". Più persone si alzano, più possibilità hai di accedere alla puntata successiva. In più ci sono i quattro giudici: J-Ax, Anna Tatangelo, Francesco Renga e Rita Pavone. Vanno ad aggiungere o togliere un massimo di cinque punti alla performance. Dopo che ti sei esibito ti siedi e speri che qualcuno faccia meno punti di te».

Un meccanismo abbastanza crudele...
«Sì, davvero (ride, ndr). L'ho vissuto ed è brutto».

A te come sta andando?
«La prima puntata sono stati un po' severi, ma sta andando bene».

Chi dei giudici incute più soggezione?
«Francesco Renga. Davanti alle telecamere ha la parte del severo e"cattivo", ma dietro le quinte viene a parlare con te, tutto carino, simpatico...».

C'è stata l'occasione per una"rimpatriata" all'insegna della Svizzera italiana, con Michelle Hunziker e Rita Pavone?
«No, ma durante tutte le interviste si parlava praticamente solo di casa nostra. Due ore all'insegna del Ticino (ride, ndr)».

Come procede il programma?
«Domenica ci sarà la prossima puntata. Si va sempre più avanti, ma non posso svelare niente. La cosa bella è che le canzoni e le tonalità vengono scelte dai vocal coach della trasmissione, che sono molto bravi. È l'occasione per mettersi in gioco».

Quando è nato in te l'interesse per la musica?
«Fin da quando ero bambina: mio nonno e mio padre cantano entrambi e sono musicisti. Ascoltavo sempre Elvis Presley con mio papà, infatti mi chiamo Priscilla come sua moglie e sono nata anche nello stesso giorno (ride, ndr)».

Che tipo di percorso musicale stai seguendo?
«Sono una cantante solista e scrivo i miei brani. Ho composto un brano per una colonna sonora per Netflix...».

Ci puoi anticipare qualcosa?
«Il film è"The Tape", che uscirà nell'autunno del 2022, mentre la canzone s'intitola"Mille guai". Mi è stato chiesto un brano che racchiudesse un po' il senso del film, il cui protagonista è un ragazzo che è un po' il Peter Pan della situazione. Un giovane che affronta la morte, l'amore, l'amicizia... I grandi temi della vita, insomma. È ambientato interamente in Italia, con attori molto bravi - anche quelli meno noti al pubblico».

Quali caratteristiche ha questo brano?
«Ho racchiuso tutti i sentimenti del protagonista e ha un arrangiamento orchestrale,"importante". È quello che mi è stato chiesto ed è un genere completamente diverso da ciò che faccio abitualmente».

Quale sound senti più vicino a te?
«Il pop urban, la scena che va per la maggiore adesso. Ma sempre con uno stile molto femminile. Un riferimento? Madame».

Hai un progetto discografico in vista?
«I primi di dicembre uscirà uno dei miei primi singoli con la nuova etichetta. S'intitola"Diabete"».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE PEOPLE