Keystone
STATI UNITI
27.07.2020 - 09:000

Tutte quelle cose che ci sono dentro a “folklore” di Taylor Swift

Che è un album anomalo, scritto e fatto durante la pandemia, e che ha già il più sentito in streaming per una cantante

NEW YORK - Pubblicare un album da un momento all'altro, senza grandi battage pubblicitari: mettendolo sulle piattaforme streaming e dando la notizia sui canali social, e il botto è servito. Una formula, questa, non inedita che è stata seguita alla lettera anche da Taylor Swift.

A meno di un anno dall'ultimo disco “Lover” arriva questo “folklore” (scritto in minuscolo) che è figlio dell'isolamento ed è stato registrato «rispettando tutte le norme di sicurezza». Un po' più riflessiva, un po' meno barocca, la cantautrice americana, guarda un po' al folk degli anni '70 nelle 16 tracce che sono già un piccolo grande fenomeno.

Stando a quanto riporta Forbes si tratta di un ritorno sulla scena da 80 milioni di stream (solo su Spotify). Un record assoluto e ineguagliato da un'artista donna (pure più di Ariana Grande e il suo “Thank U, Next”) che le ha permesso di conquistare le prime 16 posizioni della classifica Usa della piattaforma.

E, a fomentare il successo discografico, ci pensa anche il brusio generato dai testi dei brani – ricchi di (possibili) rimandi alla vita dell'artista americana – e che in diversi si sono divertiti ad analizzare. Come sempre si parla di affetti, ex-fidanzati e... partner attuali.

Per quanto riguarda gli amici il rimando sarebbe il brano “Betty”, in cui la Swift svela il nome (finora ignoto) della terza figlia della supercoppia vip formata dall'amica Blake Lively e dal marito Ryan Reynolds. Pare che la Lively abbia apprezzato l'affetto dell'amica.

Per gli ex-amanti, invece, questa volta tocca a Joe Jonas e alla moglie in dolce attesa Sophie Turner, a questi la 30enne avrebbe inviato un regalo per l'imminente lieto evento, ne sono convinti i fan leggendo fra le righe del pezzo “Invisible Strings”.

Dulcis in fundo, l'amore: avrebbe partecipato all'album anche l'attuale compagno Joe Alwyn, “nascosto” fra i co-autori con lo pseudonimo William Bowery.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-02 07:08:39 | 91.208.130.86