Keystone
STATI UNITI
19.04.2020 - 11:160

One World Together, il concerto mondiale da casa per ringraziare gli eroi al fronte

Ideato da Lady Gaga, l'evento ha visto la partecipazione di più di 70 artisti provenienti da tutto il mondo

LOS ANGELES - Non solo musica per il concerto "One World Together at Home", evento musicale voluto da Lady Gaga e organizzato insieme alla Global Citizen e ideato per sostenere gli operatori sanitari duramente colpiti dalla lotta al coronavirus. 

Un concerto decisamente inusuale quello andato in onda nella notte tra sabato e domenica sera: niente stadi, nessun palco. Soltanto canzoni, duetti, tributi, brani inediti e tanta emozione. Il tutto da casa, sia per gli artisti che per i telespettatori, che hanno potuto partecipare al concerto trasmesso da numerose televisioni di tutto il mondo, e dalle principali piattaforme, da Facebook a Amazon Prime Video, da Twitter a YouTube. 

A presentare il concerto "on line" più grande dall'inizio dell'epidemia di coronavirus, ci hanno pensato Jimmy Kimmel, Jimmy Fallon e Stephen Colbert, che avevano il compito di passare "la palla" da un artista all'altro. 
Ma a rendere speciale l'evento è stato anche il cast scelto per l'occasione, davvero ricco e variegato, composta da una settantina di artisti. Per l'occasione Lady Gaga ha chiamato a raccolta artisti del calibro dei Rolling Stones, Billie Eilish, Elthon John, Alicia Keys, Paul McCartney, Usher, Chris Martin, John Legend, Stevie Wonder, Taylor Swift e Jennifer Lopez, solo per citarne alcuni. Ognuno dei quali si è esibito da casa propria, chi sul divano, chi in giardino, e chi in camera da letto. E tra le esibizioni non poteva non mancare quella di Lady Gaga, che ha cantato "Smile". Non si è trattato però solo di semplici canzoni, ma una parte importante è stata occupata anche dai messaggi importanti rivolti a tutto il mondo, come quello di restare a casa per proteggere le proprie famiglie, quello di ricordare ai governi che la sanità non deve subire ulteriori tagli, ma soprattutto che uniti è possibile uscirne. 

L'evento è stato intervallato anche da personaggi non sempre legati al mondo musicale, tra sketch e momenti più seri. Jack Black ha ricordato quanto sia importante fare ginnastica (con l'umorismo che lo contraddistingue), mentre Sarah Jessica Parker che ognuno deve fare la propria parte per fronteggiare il coronavirus, e che nelle strutture sanitarie manca ancora diverso materiale. Ma hanno dato la loro disponibilità anche altri personaggi dello spettacolo, come David Beckam, Ellen De Generes, o ancora Laura Bush e Michelle Obama, Bill Gates, Oprah Winfrey e Matthew McConaghuey.

Ma come il titolo dell'evento suggerisce, si sono esibiti cantanti e musicisti da tutto il mondo, dalla Cina all'India, dalla Corea fino agli Emirati Arabi. Anche l'Italia, uno tra i paesi maggiormente colpiti dall'epidemia, ha trovato spazio nell'evento con la partecipazione di Zucchero e Andrea Bocelli, e i racconti dei medici che tuttora sono in prima linea. 

Infine, dopo la lunga maratona ricca di emozioni, il gran finale: accompagnati dalle note di Lang Lang al pianoforte, Lady Gaga, John Legend, Céline Dion e Andrea Bocelli cantano "The Prayer" con alcune strofe in italiano. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-22 23:32:56 | 91.208.130.89