Immobili
Veicoli

VIAGGI & TURISMOBressanone, una galleria d’arte a cielo aperto

17.05.22 - 15:08
Festival su luce e acqua con installazioni nel centro storico e nella regione
CR
Bressanone, una galleria d’arte a cielo aperto
Festival su luce e acqua con installazioni nel centro storico e nella regione

BRESSANONE - All'insegna del motto "L'acqua è vita - la luce è arte" è stato creato un percorso artistico nel centro storico di Bressanone, città d’arte nell’Alto Adige. Le varie opere d'arte sono collegate da una linea blu lunga oltre 3 chilometri attraverso le vie e piazze della storica città vescovile.

Fino al 22 maggio si tiene il Brixen Water Light Festival. In occasione della quarta edizione, il festival sarà ampliato con installazioni situate nella zona attorno al capoluogo. Artisti locali e internazionali hanno trasformato i vari punti d'acqua in un mare di luce con le loro idee creative e installazioni. Le riflessioni sugli aspetti ecologici, economici e sociali dell'acqua sono alla base del lavoro artistico. Più di 20 fontane, la confluenza dei fiumi Isarco e Rienza e altri tesori culturali e storici sono stati reinterpretati e messi in risalto con varie opere di luce e arte.

All'insegna del motto "L'acqua è vita - la luce è arte" è stata creata un'atmosfera unica che permette di vivere un'esperienza nuova dei luoghi d'acqua. Durst, in qualità di sponsor principale del festival di quest'anno, rappresenta la forza innovativa e l'imprenditorialità responsabile di Bressanone. In qualità di produttore leader di tecnologie di stampa digitale e di produzione, quest’azienda dà impulsi a livello mondiale per una produzione sostenibile, a risparmio idrico ed energetico in molti settori.

Nel 2022, artisti di diversa estrazione, formazione e nazionalità partecipano al festival per affrontare nelle loro opere i due elementi naturali dell'acqua e della luce. «L’acqua nella nostra regione gioca un ruolo davvero determinante: un biglietto da visita - afferma Erica Kircheis, responsabile delle relazioni pubbliche della Cooperativa Turistica di Bressanone e protagonista dell’organizzazione del festival. Per 24 giorni, "L'acqua è vita - la luce è arte" non è solo il tema centrale di questo festival unico, ma anche la sua missione. Vogliamo diffondere una consapevolezza rispettosa della natura e un uso sostenibile delle risorse idriche, rafforzare i legami culturali con la tradizione e la storia locale e sensibilizzare gli ospiti e il pubblico a un comportamento di consumo rispettoso dell'ambiente». Attraverso approcci artistici, in ogni caso controversi e contemporanei, i promotori richiamano l'attenzione su quanto sia bello, prezioso e allo stesso tempo fragile il mondo in cui viviamo. «Il fatto che sia l’ente preoposto al turismo a sviluppure e a promuovere, in prima persona, questo progetto artistico-culturale, dimostra quanto sia importante proporre delle iniziative per fare conoscere una regione, durante la bassa stagione, ancora meglio», conclude Kircheis.

Per questa nuova edizione è stata inoltre concordata un'importante collaborazione con il Copenhagen Light Festival, che offre agli artisti altoatesini l'opportunità di esporre le proprie installazioni artistiche nella capitale danese durante il festival di febbraio. In questo modo, un pezzo del Water Light Festival brillerà anche in Scandinavia.

Dopo che il festival non ha potuto svolgersi per due anni consecutivi a causa della pandemia, gli organizzatori e gli artisti possono finalmente esporre le loro installazioni questa primavera fino al 22 maggio e trasformare Bressanone e i suoi dintorni in una galleria d'arte a cielo aperto. Negli ultimi anni, il Festival delle Luci d'acqua di Bressanone si è trasformato in un evento che gode di grande popolarità in tutto l'Alto Adige e oltre i suoi confini. L'alta qualità delle installazioni di light art e i numerosi visitatori interessati che ogni anno si recano in ‘pellegrinaggio’ nella città vescovile per assistere all'evento hanno contribuito a far sì che il festival si avvicinasse sempre di più al territorio e all'economia locale.

Spettacolari, a mio parere, sono le installazioni “I colori della cattedrale” con una proiezione sull’intera facciata del Duomo e “Baobab” del team francese Spectaculaires, la proiezione del tedesco Rudolph Clemens oppure la decorazione in luce della chiesa di Sant’Erardo dal titolo “Panta Rhei” di Detlef Hartung e Georg Trenz. L’opera “Diritto di scelta”, dell’italiana Petra Polli, mostra invece l’acqua che scorre su dei teli appesi all’interno del chiostro del palazzo vescovile. La Svizzera è rappresentata da Sophie Guyot con un’opera intitolata “Maison Flux”, consistente in una sorta di barriere vegetali luminose “parlanti”, e da “H2O” dell’artista Peter Aerschmann.

In occasione dell’attuale edizione, il festival è stato ampliato anche dal punto di vista geografico. Quest’anno, installazioni di light art sono presenti anche nel Castel Sant’Angelo nell’abazia di Novacella, presso Fortezza e la cascata di Stanghe vicino a Racines. Su questi luoghi tornerò in un prossimo articolo.

L'attenzione ovunque si concentra sul tema dell'acqua, che viene vista da diverse angolazioni, messa in scena e documentata artisticamente. Le riflessioni culturali, ecologiche, sociali ed economiche forniscono un terreno di coltura quasi illimitato per gli artisti. L'arte e la cultura sono da sempre tra i più potenti motori del cambiamento. Il Festival delle luci sull'acqua di Bressanone è e rimane un viaggio emozionante attraverso l'arte della luce.

Anche quest'anno il Bressanone Water Light Festival fa parte della rete ufficiale della Giornata Mondiale dell'Acqua del 22 marzo. Come membro della Giornata internazionale della Luce dell'UNESCO del 16 maggio, il festival si è unito ieri alle iniziative che mirano a sottolineare l'importanza dell'acqua e il continuo apprezzamento della luce.

Il mio reportage da Bressanone non finisce qui: nel prossimo articolo visiterò in notturna una cascata, davvero particolare ed energetica. Seguitemi!

Testo a cura di Claudio Rossetti

Contatto: [email protected]
Link utile: www.viaggirossetti.ch
www.instagram.com/viaggirossetti

ULTIME NOTIZIE VIAGGI & TURISMO