Immobili
Veicoli

TargetLocal SEO: quando la promozione online comincia “da casa propria”

15.06.21 - 08:00
L’attenzione per i commerci vicini non diminuirà con la pandemia. Scopriamo il loro principale alleato sul web
Freepik / Rawpixel.com
Target
15.06.21 - 08:00
Local SEO: quando la promozione online comincia “da casa propria”
L’attenzione per i commerci vicini non diminuirà con la pandemia. Scopriamo il loro principale alleato sul web

L’esigenza di curare la propria “Local SEO” nel modo giusto per molti è nata nei primi mesi del 2020: per tutti quei negozi, ristoranti e studi che si rivolgono a una clientela di prossimità. Nel loro caso, l’impossibilità di ospitare i consumatori fisicamente nei propri locali ha comportato un drastico calo di lavoro, che per molto tempo solo gli strumenti digitali hanno potuto compensare.

Sebbene i grandi brand dell’e-commerce abbiano visto un aumento di volumi pressoché inedito, le realtà più piccole che si sono date da fare non ne sono rimaste schiacciate: anche le attività locali hanno presto imparato a scommettere sulla loro presenza online, che per ovvi motivi ha ricevuto un’attenzione senza precedenti. Imprenditori e commercianti si sono affrettati ad adottare o tirare a lucido strumenti a cui, magari, fino ad allora non aveva prestato sufficiente attenzione.

 

Come si può migliorare la Local SEO?

Fare un’analisi in chiave SEO può rivelarsi un lavoro esteso e complicato: per questo, per investire le proprie risorse al meglio, molte aziende e attività si rivolgono a degli esperti del settore. Lo stesso vale per le “diagnosi” a livello locale, in quanto anche per i siti e gli e-commerce rivolti ai clienti vicini valgono le stesse dinamiche che Google applica con i propri algoritmi.

Un intervento che si può fare nell’immediato è un aggiornamento complessivo dei contenuti. Si tratta di un accorgimento semplice che molti hanno teso a procrastinare, prima della pandemia. Il sito web dovrebbe sempre contenere dei chiari riferimenti alla zona di competenza dell’attività, per evitare che i visitatori si confondano o fraintendano la disponibilità dei servizi. Per la stessa ragione è bene controllare e aggiornare tutte le informazioni utili, come gli orari, la disponibilità o meno di ritiri/consegne a domicilio, tutti i riferimenti di contatto a disposizione.

Anche Google My Business, già importante prima del 2020, ha adesso un ruolo ancora più incisivo nel miglioramento della Local SEO. Google ha reso questa feature volontariamente più approfondita e intuitiva, per permettere a tutti i gestori delle tante schede locali sulla piattaforma di aggiornarle con indicazioni, post e offerte disponibili. Le informazioni che gli utenti trovano su Google My Business, infatti, hanno grande visibilità sul motore di ricerca: per questa ragione, è di nuovo importantissimo assicurarsi che i dettagli della nostra scheda siano corretti e up to date.

Se volete accingervi a fare questa operazione, non dimenticate di fare un controllo anche sulle vostre pagine social, per aggiornarle a loro volta e controllare che le informazioni siano coerenti a quelle riportate sul vostro sito e su Google My Business.

 

Cosa ci riserva il futuro della Local SEO?

In queste settimane di diffusione dei vaccini anti-Covid e di generale rallentamento della pandemia, potremmo essere spinti a pensare che la Local SEO sia destinata a ricevere meno attenzione. Le statistiche raccolte dal portale Moz, invece, raccontano una storia molto diversa.

Secondo la ricerca in questione, il 72% degli intervistati ha intenzione di fare maggiore affidamento sulle attività locali, una volta giunti a una nuova normalità. Questo interesse, di conseguenza, ci fa comprendere quanto l’attenzione sulla presenza online di negozi e studi locali non sarà assolutamente ridotta.

A questo trend si associa un ritrovato interesse per il consumo consapevole nei confronti delle realtà cittadine. Gli stessi utenti sono spinti a sceglierle per i propri acquisti per poterle sostenere e per avere un’esperienza d’acquisto più umana e confidenziale. L’83% dei consumatori, infatti, asserisce di preferire un’azienda locale rispetto a quelle più grandi, e di essere disposto a spendere di più per fare i propri acquisti nelle attività di questo tipo.

Il potenziale della Local SEO, di conseguenza, potrebbe continuare a crescere, o quantomeno rimanere stabile: sarà compito di imprenditori e imprenditrici trarre vantaggio da questa tendenza nel modo giusto, ottimizzando la propria presenza in rete e rimanendo vigili sulle esigenze dei loro clienti.

 

Da esperti in comunicazione e web marketing, siamo consapevoli dell’altissima velocità con cui piattaforme e algoritmi tendono a cambiare, dettata dal desiderio delle aziende di rendere i sistemi sempre più utili per utenti che le adoperano. Fare altrettanto, prestando la giusta attenzione alla nostra attività online, quindi, è il minimo che si possa fare.

Possiamo darvi consigli utili e supporto nell’ottimizzare tutte le vostre pagine in chiave Local SEO: contattateci per una consulenza gratuita, vi spiegheremo come possiamo aiutare il vostro business attraverso un’analisi competente e un’esecuzione fondata sui vostri obiettivi.

 

Articolo a cura di Linkfloyd Sagl, agenzia di marketing e comunicazione in Ticino.

ULTIME NOTIZIE TARGET