Immobili
Veicoli

Sicurezza e cyber securityLe tre fasi essenziali per sviluppare un sistema di Sicurezza di successo

10.08.22 - 14:14
Cosa rende un sistema di Sicurezza e Sorveglianza affidabile, funzionale, efficiente nei costi e efficace nei risultati?
Sicurezza e Cyber security
Le tre fasi essenziali per sviluppare un sistema di Sicurezza di successo
Cosa rende un sistema di Sicurezza e Sorveglianza affidabile, funzionale, efficiente nei costi e efficace nei risultati?

Il contesto
Una domanda, questa, molto spesso presente nella mente di Security Manager e Organizzazioni di Sicurezza Privata, costantemente impegnate nell’incrementare la “Safety & Security” del proprio personale e delle proprie risorse, siano esse materiali o immateriali, come quelle dei propri Clienti. Per far sì di raggiungere pienamente questi obbiettivi in maniera efficiente ed efficace, tre fasi distinte devono essere affrontate: la fase del Planning, quella di Implementazione e infine quella di Auditing e Rivalutazione.

Fase di Planning
La fase di Planning è senza dubbio la fase preliminare di ogni piano di sviluppo di un sistema di sicurezza, nonché la più critica al fine di garantirne il pieno successo dei risultati attesi. Durante questo primo stadio, suddiviso in sette punti distinti, è fondamentale innanzitutto comprendere profondamente la natura del progetto e determinarne gli scopi finali, nonché le proprie modalità di utilizzo (che essi siano siti commerciali, residenziali o edifici per scopi speciali). Secondariamente, ma altrettanto importante, coloro che sono delegati allo sviluppo di tale progetto devono strettamente aderire alle indicazioni e ai requisiti richiesti dalle Autorità della Nazione in cui esso ha sede. Terzo punto, eseguire un risk assessment del luogo e delle misure precauzionali è fondamentale per stabilire poi con certezza i requisiti del sistema di sicurezza e sorveglianza. Un quarto punto molto importante e spesso sottovalutato risulta essere l’installazione a regola d’arte di tutti i collegamenti e cablaggi, al fine di implementare un sistema scalabile ed “aperto” a futuri sviluppi, aggiunte, miglioramenti ed espansioni del sistema. Questo deve andare di pari passo con un quinto requisito, quello di simulare realisticamente il campo visivo di tutte le telecamere e del sistema di sorveglianza attivo (sensori, barriere elettroniche, ecc). Sesto punto, il progetto dovrebbe essere passato al vaglio dell’Autorità Nazionale competente e ottenerne un’approvazione o, almeno, un parere positivo sul fatto che il sistema non violi nessuna norma come ad esempio spesso succede, nel caso della registrazione di immagini in luoghi di lavoro o pubblici. Ultimo punto del processo, il Security Manager o Project Manager responsabile della progettazione e sviluppo del sistema deve essere presente durante la valutazione della compliance da parte di queste Organizzazioni delegate.

Sicurezza e Cyber security

Fase di Implementazione
La fase di implementazione è il secondo “mattone” fondamentale per costruire un sistema di sicurezza di successo. Essa è profondamente interconnessa con la fase di pianifica, al fine di scongiurare il rischio che un progetto incorra in un classico incidente di percorso come mancanza di budget nelle fasi finali, cambi repentini dello stesso in corso di messa in opera e mancanza di pianifica e lungimiranza nel caso di variabili emergenti durante questa fase, che portino a riduzione di efficacia e di qualità del sistema di sicurezza stesso. Come già introdotto precedentemente, deve essere garantito il rispetto di regolamentazioni e procedure operative standard, nonché assicurato che tutti coloro che fanno parte della fase di progettazione e implementazione del sistema stesso ne siano a conoscenza e si coordino tra di loro, in modo tale da non creare sovrapposizioni o contrapposizioni di ruolo nei confronti di queste norme.

Fase di Auditing e Rivalutazione
Terza e ultima fase, l’attività di auditing e rivalutazione è quella dove gli obbiettivi stabiliti in fase di assessment e progettazione vengono confrontati con i risultati ottenuti. Innanzitutto, si procede a una revisione riepilogativa dei requisiti del sistema di sicurezza e sorveglianza in oggetto. Successivamente ci si prepara meticolosamente alla fase di assessment sommativo di tali requisiti, rendendo operativo il sistema alla presenza di tutti coloro che hanno compartecipato allo sviluppo dello stesso, presentando e testando tutti i modelli di simulazione operativa sul posto, verificandone il funzionamento efficace, presentandolo e dimostrandolo alle eventuali Autorità competenti coinvolte nella valutazione. Ultimo appunto, è in questa fase che andrebbe accertato che anche l’efficienza economica del progetto sia stata rispettata e non ci siano stati scostamenti nel budget preventivato.

A cura di: Ferretto Marcello

La Nostra Azienda può fornirvi, in sinergia con i più efficaci Servizi di Sicurezza Privata, servizi speciali a tutela della Vostra Protezione Personale e della Vostra Privacy, nonché consulenza per ogni tipo di settore e di business. Attività di Threat Intelligence, Assessment delle minacce e piani di mitigazione del rischio, contro-sorveglianza, bonifica ambientale, protezione residenziale/aziendale.

ULTIME NOTIZIE SICUREZZA E CYBER SECURITY