SEGNALACI mobile report
focus
DAVESCO SORAGNO
04.08.2017 - 10:280

Transfinity: la realtà virtuale in Ticino è reale

Offre un’esperienza virtuale ma accipicchia se è reale

 

DAVESCO SORAGNO - Ormai tutti sanno che lo scorso aprile è arrivato a Davesco-Soragno Transfinity Virtual Reality Arcade, il primo arcade della Svizzera che sfrutta in pieno la stupefacente potenzialità della Realtà Virtuale. Sono già state spese tantissime parole per descriverne le caratteristiche da sogno e le numerose recensioni sui social e sui portali specializzati hanno confermato che le aspettative sono state soddisfatte in pieno.

Perché ci scriviamo ancora sopra allora?
Perché non vogliamo fermarci alla superficie e cerchiamo di individuare i significati che spesso si nascondono dietro le luci della ribalta. Quindi, consapevoli che i gamer di tutta la Svizzera, ma anche Italiani, hanno già goduto non solo di spoiler ma anche di prove sul campo (e considerate le ambientazioni principali di Transfinity le parole “sul campo” ci sembrano abbastanza azzeccate), addentriamoci in un aspetto che merita decisamente una riflessione.

La realtà virtuale diventa reale.
Di realtà virtuale e realtà aumentata si discute ormai da tanti anni, forse decenni. Ultimamente l’argomento è tornato protagonista delle pagine di blog e riviste dedicate alle nuove tecnologie.
Tantissimi tentativi, informazioni segretissime, maxi finanziamenti (basti pensare a Magic Leap), discussioni di esperti e visori più o meno tecnologici che cominciano a riempire gli scaffali dei negozi: non si può certo dire che di carne al fuoco non ne sia stata messa.
In termini di risultato però ancora niente di dirompente, cioè niente che ad oggi possa davvero cambiare la vita quotidiana così come la conosciamo.
Abbiamo provato con i nostri occhi le indiscutibili qualità di Transfinity e non ci è proprio stato possibile evitare di pensare che lo stesso modello sarebbe replicabile in molti altri settori: dall’assistenza a distanza all’intrattenimento domestico, dai social network alla medicina o alle simulazioni nella ricerca scientifica.
Se ci si riflette sopra, ci accorgiamo che già in passato il mondo dell’entertainment è stato il precursore di evoluzioni tecnologiche e innovazioni che sembravano impossibili. Transfinity offre un’esperienza virtuale ma accipicchia se è reale; e rappresenta un importante primo passo o un primo contatto con un universo fino ad ora latente ma che ha tutte le carte in regola per fondersi con il nostro.
Quale sarà la portata dell’impatto non ci è dato saperlo. Come sempre ci sono da una parte gli scettici e dall’altra chi è convinto che la realtà virtuale cambierà il nostro futuro.
Noi non azzardiamo previsioni. Per adesso indossiamo i visori e stiamo a guardare.

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-21 04:15:38 | 91.208.130.87