Immobili
Veicoli

SVIZZERANel primo trimestre dell'anno il prezzo delle case unifamiliari è aumentato

17.05.22 - 08:49
L'indice di riferimento degli immobili residenziali è sceso dello 0,4% rispetto al trimestre precedente
Depositphotos (fotokris44)
SVIZZERA
17.05.22 - 08:49
Nel primo trimestre dell'anno il prezzo delle case unifamiliari è aumentato
L'indice di riferimento degli immobili residenziali è sceso dello 0,4% rispetto al trimestre precedente

NEUCHATEL - Nel primo trimestre del 2022 l’indice svizzero dei prezzi degli immobili residenziali (IMPI) è sceso dello 0,4% rispetto al trimestre precedente, attestandosi a 110,3 punti. Rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, il rincaro è stato pari al 7%. È quanto emerge dai risultati dell’Ufficio federale di statistica (UST).

Il calo dell’IMPI rispetto al trimestre precedente è riconducibile agli sviluppi contrastanti del mercato delle case unifamiliari (+0,6%) e di quello degli appartamenti di proprietà (–1,2%). I prezzi delle case unifamiliari sono aumentati in particolare nei Comuni urbani di un grande agglomerato (+4,9%), mentre il calo più marcato è stato osservato nei Comuni urbani di un piccolo agglomerato o fuori agglomerato (–4,2%). Nel caso degli appartamenti di proprietà, il decremento più netto si è verificato nella categoria dei Comuni urbani di un agglomerato medio (–3,3%). L’unica categoria in cui si è registrato un aumento è quella dei Comuni intermedi (+0,7%).

Questo indice viene pubblicato dall'UST a partire dal terzo trimestre 2020. L’IMPI si calcola sulla base di una media di 7000 transazioni avvenute in tutta la Svizzera. L’UST fa riferimento ai dati dei 25 principali istituti ipotecari del Paese, che coprono un’ampia quota di mercato, in quanto la stragrande maggioranza delle vendite immobiliari è finanziata mediante un’ipoteca. I dati rilevati hanno permesso all’UST di calcolare le variazioni dei prezzi dall’inizio del 2019. 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA