Immobili
Veicoli
tipress
ULTIME NOTIZIE Economia
CANTONE
1 gior
L'importanza della frutta e verdura ticinesi vista da... chi la mangia
Presentata “Ticino a te” la nuova campagna del Ccat perché «Siamo quello che mangiamo...»
SVIZZERA
1 gior
Il Ceo di Axpo avverte: «Rischio di carenza di elettricità in inverno»
Il fatto che metà del parco nucleare francese sia attualmente fuori servizio complica ulteriormente le cose
SVIZZERA
2 gior
Arranca il mercato delle auto, ma non di ibride ed elettriche
La crisi dell'auto? Colpa del Covid e della difficoltà a trovare chip. Multe agli automobilisti per 35,8 milioni.
SVIZZERA
2 gior
Gli svizzeri acquistano sempre di più sulle piattaforme online straniere
La Svizzera fa capolino anche nella top ten dei Paesi che più riescono a vendere all'estero
STATI UNITI
2 gior
I magazzini di Amazon rischiano di restare vuoti
Entro il 2024 l'e-commerce potrebbe esaurire tutte le sue possibili risorse lavorative americane
STATI UNITI
3 gior
Stop alla nicotina nelle sigarette
L'amministrazione Biden vuole ridurre la sostanza di modo che non crei più dipendenza e che quindi meno persone muoiano
SVIZZERA
4 gior
Ecco l'identikit della casa ideale per gli svizzeri
Sempre più giovani sognano di comprare un immobile, ma in pochi ci riescono a causa dei criteri di finanziamento
STATI UNITI
4 gior
Il figlio di Elon Musk cambia cognome per troncare qualsiasi legame
Stando a TMZ Xavier avrebbe anche avviato la procedura per cambiare genere
MONDO
4 gior
Tutti stregati dagli Nft: vero investimento o bolla?
Cosa si nasconde dietro la sigla che sta rivoluzionando il mercato delle aste
SVIZZERA
5 gior
L'inflazione rallenterà solo nel 2023
Il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo prevede un forte aumento nel 2022 prima dell'atteso calo
SVIZZERA
5 gior
«Sarà un autunno salariale come tutti gli altri»
Nonostante l'inflazione, non verranno annunciati grandi aumenti di stipendi, secondo l'Unione degli imprenditori
SVIZZERA
6 gior
Migros Ticino, il fatturato scende quasi del 20%
Dopo la forte domanda del 2021, la richiesta torna in calo in soli cinque mesi
STATI UNITI
1 sett
Il Bitcoin scende sotto i 20 mila dollari
La criptovaluta è al minimo dal 2020.
SVIZZERA
16.11.2021 - 20:370
Aggiornamento : 17.11.2021 - 10:26

Il franco è di nuovo fortissimo

Il motivo è anche qui la pandemia. Ma non è del tutto una cattiva notizia. Ecco cosa c'è da sapere

Fonte 20 Minuten/Dominic Benz
elaborata da Davide Illarietti
Giornalista

LUGANO - Franco forte, anzi fortissimo. Attualmente vale 0.95 euro: mentre la moneta unica perde proporzionalmente di valore, quella rossocrociata ne guadagna sempre di più. La parità non era mai stata così vicina dopo aprile dell'anno scorso, quando il coronavirus impazzava in tutto il mondo. Ma perché il franco si sta apprezzando così tanto? E cosa significa per l'economia svizzera? Le domande e le risposte più importanti.
 
Quanto è forte il franco?
La scorsa primavera l'euro costava ben 1,11 franchi. Mentre l'economia globale si riprendeva dalle restrizioni anti-Covid, il denaro degli investitori ha lasciato la "cassaforte" svizzera per altri mercati. La pressione al rialzo è venuta meno, il franco è diventato più economico, ma è durata poco. A fine settembre l'euro valeva di nuovo 1.08 franchi. La Banca nazionale svizzera (BNS) considerava il franco ancora «molto apprezzato».

Da dove viene questo apprezzamento?
Molti economisti vedono la ragione nell'aumento dei prezzi al consumo in tutto il mondo, ossia nell'inflazione. Rispetto ad altri paesi, in Svizzera il fenomeno ha un ritmo contenuto. Per fare un confronti in ottobre l'inflazione è aumentata dell'1,2 per cento in Germania, del 4,1 per cento nella zona euro, del 6,2 per cento negli Stati Uniti. 

«Nei paesi con una spinta inflazionistica maggiore la moneta tende a svalutarsi» spiega Matthias Geissbühler, direttore degli investimenti di Raiffeisen. Investire in franchi è più attrattivo rispetto ad altre valute, spiega l'esperto: «Il basso tasso d'inflazione in Svizzera attira dei fondi e porta a un apprezzamento ulteriore della moneta». Raiffeisen prevede che il corso dell'euro si attesterà su un cambio a 1.06 franchi nei prossimi mesi. 

Cosa c'entra la crisi pandemica?
Secondo Geissbühler il ritmo dell'apprezzamento del franco nelle ultime settimane è aumentato per via della situazione pandemica. Paesi come Austria e Germania hanno rafforzato le restrizioni, e il franco ne ha beneficiato: «In una congiuntura così incerta i capitali sono tornati a rifugiarsi in Svizzera, che per i depositi finanziari è un porto sicuro». Lo stesso effetto è visibile anche nell'oro. A fine settembre un'oncia era valutata 1760 dollari, al momento è a 1860. 

Chi ci guadagna?
I consumatori svizzeri possono essere contenti. «Le vacanze nell'Ue diventano più economiche, e anche fare acquisti oltre confine» spiega Geissbühler. Con l'avvicinarsi delle vacanze natalizie il turismo dello shopping potrebbe aumentare, anche se «non sappiamo per quanto tempo ancora le frontiere rimarranno aperte». 

La grande distribuzione svizzera e i negozianti non sono comunque preoccupati. «Non prevediamo una fuga dei consumatori verso Italia, Francia o Germania» afferma Dagmar Jenni dell'associazione di categoria Swiss Retail Federation. Gli alti prezzi della benzina potrebbero dissuadere molti. «Inoltre le formalità d'ingresso negli altri paesi sono ancora un forte disincentivo». 

L'export soffre ancora?
Un franco forte è generalmente negativo per l'economia delle esportazioni. «Le vittime sono principalmente le piccole e medie imprese che esportano pesantemente o esclusivamente verso il mercato europeo» afferma Geissbühler. Le aziende sono meno competitive perché i prodotti svizzeri sono più costosi all'estero. Le multinazionali sono meno colpite, perché operano anche su larga scala nell'area del dollaro. La valuta statunitense si è leggermente apprezzata nei confronti del franco. «Ciò compensa eventuali perdite di euro».

Le imprese protestano?
Finora il franco forte non ha suscitato grandi proteste da parte delle associazioni del mondo economico. Questo perché, secondo Geissbühler, l'apprezzamento sull'euro è dovuto soprattutto a un indebolimento generale della valuta europea. «L'euro non si è indebolito solo rispetto al franco, ma rispetto a tutte le principali valute». Inoltre, le aziende possono compensare le minori entrate con un aumento dei prezzi: «Questo è più facile in un momento in cui il libero mercato presenta notevoli strozzature a causa della pandemia». In tutto ciò la Bns resta (per ora) a guardare: la banca nazionale ha preferito finora non intervenire in modo pesante nel mercato valutario, ma potrebbe farlo se il franco dovesse mantenersi al di sotto del cambio 1,05. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-25 19:23:56 | 91.208.130.87