TUNISIATunisia, metà della popolazione attiva lavora in nero

07.12.22 - 13:49
Secondo il rapporto, la percentuale di partecipazione delle donne al mercato del lavoro è bassa: 26,5%
Reuters
Fonte Ats
Tunisia, metà della popolazione attiva lavora in nero
Secondo il rapporto, la percentuale di partecipazione delle donne al mercato del lavoro è bassa: 26,5%

TUNISI - Secondo un rapporto della Banca mondiale la metà della popolazione attiva in Tunisia lavora in nero nel settore informale, e dei 2,8 milioni di persone impiegate nel settore privato,1,55 milioni lavorano nel settore informale, un tasso di quasi il 43% rispetto al 9% delle statistiche del 2019.

Il rapporto, anticipato dall'agenzia Tap, rileva anche che metà della popolazione attiva non ha lavoro, poiché solo il 47% della popolazione attiva di età superiore ai 15 anni, stimata a 8,7 milioni di persone, è attiva nel mercato del lavoro, mentre il resto, ovvero il 53% (4,6 milioni di persone) non lavora e non cerca lavoro.

La Banca Mondiale stima tuttavia che il tasso di partecipazione al mercato del lavoro in Tunisia rimanga elevato rispetto alla regione del Medio Oriente e del Nord Africa, con una stima del 43,2% nel 2017, senza tener conto del reddito dei paesi, ma più basso rispetto ai paesi a reddito medio nel mondo (64,9% nel 2017).

Per quanto riguarda la percentuale di partecipazione delle donne al mercato del lavoro in Tunisia, il rapporto rivela che è bassa, non superiore al 26,5%, rispetto al 41,8% degli uomini. Il tasso di partecipazione delle donne che non frequentano la scuola è molto basso e non supera l'8,7% (2017), rispetto al 14,2% del 2014.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE