Immobili
Veicoli

EUROPAHerbert Diess: «La guerra avrà un impatto peggiore sull'economia europea, rispetto al Covid»

10.03.22 - 15:30
Secondo il numero uno del gruppo Volkswagen, l'economia del continente soffrirà ancor più rispetto al periodo pandemico
Keystone
Fonte ats akr
Herbert Diess: «La guerra avrà un impatto peggiore sull'economia europea, rispetto al Covid»
Secondo il numero uno del gruppo Volkswagen, l'economia del continente soffrirà ancor più rispetto al periodo pandemico

FRANCOFORTE - La guerra della Russia contro l'Ucraina potrebbe avere un impatto sull'economia europea più grande di quello causato della pandemia del coronavirus.

È il monito che arriva dal numero uno del gruppo Volkswagen Herbert Diess, secondo cui un conflitto militare prolungato avrebbe probabilmente un effetto «molto peggiore» sull'economia del continente rispetto alla diffusione dell'agente patogeno Covid-19, ha detto oggi al Financial Times.

Catene di approvvigionamento globale danneggiate in modo permanente potrebbero portare a «enormi aumenti dei prezzi, scarsità di energia e inflazione», ha detto l'amministratore delegato della più grande azienda automobilistica europea. «Potrebbe essere molto rischioso per l'economia europea» e quindi anche «tedesca».

«Sì alle sanzioni»
Diess si è presentato come un sostenitore delle «sanzioni massime» sulla Russia, ma ha detto che alla fine dovranno essere integrate da negoziati. VW ha sospeso la sua attività in Russia la scorsa settimana, fermando sia la produzione nei suoi due stabilimenti russi che l'esportazione di veicoli nel paese fino a nuovo avviso.

Le case automobilistiche hanno già sperimentato ritardi nella produzione come conseguenza dell'invasione russa dell'Ucraina. La stessa VW sta sperimentando ulteriori interruzioni del lavoro in diversi stabilimenti in Germania a causa della mancanza di pezzi di ricambio. Inoltre, la guerra ha causato distorsioni nei mercati delle materie prime. I prezzi del petrolio e del gas, così come delle materie prime, hanno continuato a salire, e le aziende temono una carenza di parti importanti e di materiali operativi

Covid e semiconduttori
La pandemia di coronavirus ha già avuto un serio impatto sul settore manifatturiero tedesco. Nella primavera del 2020, diverse case automobilistiche tedesche si sono trovate in rosso dopo settimane di interruzione della produzione a causa di blocchi.

La carenza di chip che ha paralizzato la produzione in molti luoghi nel 2021 è stata anche, in una certa misura, una conseguenza della pandemia. Tuttavia, le case automobilistiche hanno recentemente beneficiato molto dell'aumento dei prezzi di vendita guidato da una domanda sempre elevata.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA