Archivio Keystone
REGNO UNITO
16.03.2021 - 08:370
Aggiornamento : 09:40

Quei pub britannici già sold-out, anche se non hanno ancora riaperto

Alcuni fino a luglio, anche se si potrà stare solo fuori. Le storie dei gerenti e di quei clienti che non vedono l'ora

LONDRA - C'è fame di normalità nel Regno Unito, anzi forse più sete che fame. Ne sanno qualcosa i pub inglesi che, quando riapriranno dopo l'alleggerimento del lockdown atteso per il prossimo 12 aprile, avranno già il tutto esaurito.

Dopo le prime indiscrezioni degli ultimi giorni, si è chinato sulla questione anche il Guardian che, sentendo diversi esercizi ne ha trovati diversi da sold-out, e per parecchie settimane.

Se alcuni, celebri anche per motivi culinari, hanno già tutto pieno «fino a luglio» anche le birrerie dure e pure si difendono bene con weekend blindati, dalla sera alla mattina.

Per accontentare tutti, e per garantire il rispetto delle misure anti-Covid, in molti hanno organizzato sistemi di turnazione in "slot" temporali.

«Siamo pieni per i dieci weekend dopo l'apertura», conferma un locale abbastanza noto per i drink a Manchester, «la cosa buffa è che non siamo nemmeno aperti! Non abbiamo nemmeno fatto pubblicità o cose del genere, gente ha iniziato a chiamare, e così abbiamo cominciato a registrare le prenotazioni... Terremo un paio di tavoli liberi, ma per il resto siamo a tutto esaurito. La gente ha voglia di normalità, ci scrivono “non vediamo l'ora di bere un cocktail”, hanno voglia di spendere soldi».

A confermare che si tratti di una tendenza generale, e non di un insieme di eccezioni, ci pensa Kate Nicholls di UKHospitality, sentita dal quotidiano britannico: «I nostri membri ci confermano l'impennata di prenotazioni per le prime diverse settimane dopo la riapertura. Non è una grande sorpresa visto l'annata terribile che abbiamo passato tutti quanti. La gente ha voglia di socializzare, vedere amici e famigliari».

Quella che ha prenotato 12 locali in 6 giorni

«Con gli amici abbiamo prenotato in un sacco di posti e penso proprio che andremo a tutti quanti», racconta un'anonima 20enne del Nord-Est al Guardian che ha già riservato 12 puntate a pub/locali nei primi 6 giorni dopo la riapertura, «l'unico cruccio che ho e che potremmo non avere prenotato abbastanza... Non c'è rischio che non mi presenti, mio fratello gestisce un pub, so quanto è importante. Solitamente non esco in settimana, ma i weekend erano già troppo pieni. Sono pronta a prendermi una settimana di vacanza».

Il piano del ritorno alla normalità nel Regno Unito prevede la riapertura degli esterni di bar e ristoranti a partire dal 12 aprile, ci si potrà andare al massimo in 6 per tavolo. Se tutto andrà bene, il 17 maggio riapriranno i ristoranti. Infine il 22 giugno potrebbe ritornare tutto come prima del Covid.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-24 11:46:17 | 91.208.130.85