GERMANIA / RUSSIAUn principe tedesco a capo dei 25 terroristi

07.12.22 - 12:26
Mentre emergono maggiori dettagli sul gruppo che intendeva attaccare il governo tedesco, la Russia si chiama fuori
keystone-sda.ch / STF (Markus Schreiber)
Fonte Ats Ans
Un principe tedesco a capo dei 25 terroristi
Mentre emergono maggiori dettagli sul gruppo che intendeva attaccare il governo tedesco, la Russia si chiama fuori

MOSCA - C'è un principe originario della Turingia, Heinrich XIII Prinz Reuss, a capo del gruppo terroristico Reichsbürger ("Cittadini del Reich"), in Germania, dove oggi in una maxi-operazione di polizia sono state arrestate 25 persone con l'accusa di aver pianificato un attacco violento agli organi dello Stato.

Heinrich XIII, 71 anni, presiede il consiglio del gruppo che si incontra regolarmente dal novembre 2021 con l'obiettivo di conquistare il potere in Germania. Il consiglio, come il governo federale, è costituito da diversi ambiti, come giustizia, salute, esteri. Della rete faceva parte anche una giudice berlinese, Birgit Malsack Winkemann, ex deputata del partito di ultradestra Alternative für Deutschland (AfD), la cui abitazione è stata perquisita.

La Russia si chiama fuori - Non si può parlare di alcuna interferenza russa riguardo alla preparazione di un colpo di Stato in Germania. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov citato dall'agenzia Tass.

«Questi - ha detto Peskov rispondendo a una domanda sull'argomento - sono problemi interni della Germania. Loro stessi hanno detto che non ci possono essere speculazioni su un coinvolgimento russo. Ne abbiamo sentito parlare dai media, e non abbiamo niente da dire in proposito».

Arresti anche in Italia - Nell'ambito dell'operazione antiterrorismo che si è svolta oggi in Germania sono stati eseguiti anche due arresti all'estero, uno in Italia e l'altro in Austria. Lo scrive la Dpa.

Un cittadino tedesco è stato arrestato dalla polizia di Stato in un albergo a Perugia. L'uomo, classe 1958, ex ufficiale dei reparti speciali dell'esercito tedesco, in Italia da qualche tempo, sarebbe stato sottoposto a perquisizione: nella sua camera i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato diverso materiale riconducibile all'attività sovversiva dell'organizzazione terroristica. Sono in corso le procedure finalizzate all'estradizione dell'uomo. 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE