Keystone
Rudolf Anschober ammette: «Sono esaurito».
AUSTRIA
13.04.2021 - 11:360

«Sovraccarico di lavoro», si dimette il Ministro della Sanità

«Non ho più energie» ha detto il 60enne Rudolf Anschober

VIENNA - Il Ministro della Sanità austriaco Rudolf Anschober ha annunciato oggi le sue dimissioni: il suo stato di salute è infatti in continuo peggioramento a causa del «sovraccarico di lavoro» dovuto alla pandemia.

«Non voglio autodistruggermi», si legge in una nota personale condivisa dal Ministro dei Verdi, e ripresa dal portale del Kronen Zeitung. 

«Non ho più energia», ha detto il politico, che si sente «esaurito» e sempre più «a corto» di forze, mentre l'Austria vive la più grande crisi sanitaria degli ultimi decenni. Per non lasciare il paese nelle mani di un Ministro «non al 100%», il 60enne ha deciso quindi di fare un passo indietro. 

Anschober, lo ricordiamo, è entrato in carica il 7 gennaio 2020, prefissandosi di riformare il sistema sanitario austriaco. Tuttavia, in poche settimane si è trovato di fronte una montagna da scalare: l'arrivo della pandemia di Covid-19.

Il peso delle minacce

Nel corso dei mesi di pandemia, inoltre, il paese si è diviso sempre più, ciò che ha portato a una situazione molto difficile anche a livello personale.

Le minacce contro Anschober e i suoi parenti, infatti, sono ultimamente degenerate, ed ha dovuto ricorrere con la famiglia alla protezione della polizia.

«Ho dato tutto per 14 mesi di seguito, assumendomi tutte le responsabilità», ha poi dichiarato il 60enne, che dopo due ricoveri nelle ultime due settimane ha deciso di seguire i consigli dei medici, che gli hanno detto di andarci piano. 

Il Governo austriaco dovrà ora cercare un successore per il ruolo di Ministro, al quale Anschober consiglia prudenza: «Non siamo ancora fuori dai guai, non sottovalutiamo la situazione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-08 14:32:23 | 91.208.130.87