keystone-sda.ch (RUSSIAN FOREIGN AFFAIRS MINISTRY)
Le parole durissime di Sergei Lavrov arrivano dopo settimane di alta tensione tra Russia ed Unione europea.
RUSSIA
12.02.2021 - 10:350

Nuove sanzioni? Mosca «pronta a rompere con l'Ue»

L'annuncio in un'intervista del ministro degli Esteri Lavrov: «Non vogliamo isolarci, ma siamo pronti a farlo»

MOSCA - La Russia «è pronta a rompere le relazioni con l'Unione europea» nel caso di altre sanzioni. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov.

In un'intervista, riportata dall'agenzia Interfax, il ministro ha rimarcato che Mosca è pronta a fare questo passo se vedrà «ancora una volta, proprio come in altre occasioni, che le sanzioni vengono imposte in alcuni settori e creano rischi per la nostra economia».

«Non vogliamo isolarci dal contesto globale», ha precisato Lavrov, «ma dobbiamo essere pronti a farlo. Se vuoi la pace, preparati alla guerra».

La tensioni tra Mosca e Bruxelles si sono accentuate in modo repentino nel corso delle ultime settimane, sullo strascico del caso Navalny, il cui arresto ha innescato un'ondata di proteste (e di arresti) anche in Russia.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Baba 2 mesi fa su tio
a noi europei non conviene per niente isolarci dalla Russia 😥
Booble63 2 mesi fa su tio
@Baba Ne abbiamo fatto a meno per più di quarant’anni e non sarà certo un problema insormontabile tranne per la Germania è il suo gasdotto. Bisogna anche dire però che il popolo russo non è abituato alla libertà e forse non è ancora maturo. Prima gli zar, poi Stalin e successori fini ad arrivare a Putin. La democrazia non deve essere imposta ma nascere dal basso. L’incidente deve capirlo. Non è con le sanzioni che si cambiano le cose.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-20 03:29:06 | 91.208.130.85