Depositphotos (prykhodov)
Sanzione per Google per non aver rimosso contenuti vietati in Russia.
RUSSIA
18.12.2020 - 08:060

Non ha rimosso contenuti vietati: multa a Google

Secondo l'agenzia statale che controlla le comunicazioni il gigante statunitense avrebbe violato le norme nazionali

MOSCA - Un tribunale di Mosca ha inflitto a Google una multa di tre milioni di rubli, pari a oltre 36'000 franchi, con l'accusa di non aver rimosso dai risultati del motore di ricerca alcuni contenuti vietati in Russia.

Secondo l'agenzia statale che controlla le comunicazioni (Roskomnadzor), il gigante statunitense avrebbe violato ripetutamente le norme nazionali non cancellando dal motore di ricerca circa il 30% dei link a materiale ritenuto illegale dalle autorità.

Il Cremlino negli ultimi anni ha rafforzato il controllo statale su Internet e molti osservatori ritengono la stretta un modo per mettere a tacere il dissenso. L'agenzia France-Presse sottolinea che si tratta della quarta multa di questo tipo per Google in Russia e che nel 2018 il colosso americano aveva dovuto pagare 500.000 rubli per non aver rimosso le esortazioni dell'oppositore Alexei Navalny a protestare contro il governo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 15:58:22 | 91.208.130.85