Immobili
Veicoli

GIORDANIAAqaba, una fuga di gas uccide 13 persone e ne ferisce centinaia

28.06.22 - 15:00
L'incidente è stato causato dal malfunzionamento di una gru, una cisterna è esplosa cadendo da un'altezza di vari metri.
AFP
Aqaba, una fuga di gas uccide 13 persone e ne ferisce centinaia
L'incidente è stato causato dal malfunzionamento di una gru, una cisterna è esplosa cadendo da un'altezza di vari metri.
Il gas rilasciato è molto pericoloso, il perimetro dell'esplosione è stato isolato. Il primo ministro: «È escluso che le sostanze tossiche raggiungeranno la zona residenziale».

AQABA - Una fuga di cloro, un gas altamente tossico, nel porto di Aqaba, sul Mar Rosso, ha causato la morte di 13 persone e il ferimento di circa 260. Secondo quanto riferito dalle autorità un contenitore di stoccaggio chimico è caduto mentre veniva trasportato tramite una gru. 

Qualcosa non è andato come previsto durante il trasporto a causa di un malfunzionamento dell’attrezzo. I video di sicurezza mostrano come il container sia stato issato in aria e poi inspiegabilmente lasciato cadere sulla nave causando l’esplosione. 

Il bilancio delle vittime continua a salire. I media locali lunedì notte hanno parlato di ulteriori 123 feriti gravi trasportati in ospedale, una parte dei quali in condizioni critiche in pericolo di vita. Hamzeh Al Hajj Hassan, vice capo commissario dell'Autorità della zona economica speciale di Aqaba ha specificato al quotidiano locale Jordan Times che «la nave coinvolta nell'incidente è registrata a Hong Kong. Tra i morti e i feriti ci sono membri dell'equipaggio della nave, tutti cittadini vietnamiti e cinesi».

La sostanza chimica - Il cloro è una sostanza chimica utilizzata nell'industria e nei prodotti per la pulizia della casa. È un gas giallo-verde a temperatura e pressione normali, viene pressurizzato e raffreddato per lo stoccaggio e la spedizione.

Quando il cloro viene inalato, ingerito o viene a contatto con la pelle, reagisce con l'acqua per produrre acidi che danneggiano le cellule del corpo. L'inalazione di alti livelli di cloro provoca l'accumulo di liquidi nei polmoni e diventa molto pericoloso per la salute. Per precauzione il porto è stato isolato, il ministro giordano Bicher al-Khasawneh, recatosi sul luogo del dramma, ha inoltre assicurato che il gas tossico non raggiungerà la zona residenziale della città. La situazione sembra essere ora sotto controllo delle autorità.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO