Depositphotos (rfphoto)
ITALIA
04.05.2021 - 10:270

Omicidio Vannini, confermate le condanne alla famiglia Ciontoli

14 anni al padre e 9 a madre e figli, il papà di Marco: «È stata fatta giustizia, ora vadano in carcere»

ROMA - 14 anni al papà Antonio Ciontoli, 9 anni alla mamma Maria e ai figli, Martina e Federico. Questa la sentenza, confermata oggi dalla Corte di Cassazione per l'omicidio del giovane Marco Vannini, ospite a casa loro a Ladispoli, nel luglio del 2015.

Il 22enne, lo ricordiamo, era morto colpito da un proiettile sparato dall'uomo - si dice per scherzo - ed era rimasto per ore in fin di vita mentre la famiglia cincischiava sul daffarsi, chiamando i soccorsi solo quando ormai era troppo tardi.

Gli altri famigliari - compresa la fidanzata di Vannini, Martina - sono stati tutti ritenuti colpevoli di omissione di soccorso e concorso in omicidio colposo.

«È stata fatta giustizia, avevamo promesso che avremmo portato un fiore a Marco, oggi possiamo farlo», ha dichiarato il padre di Vannini ai media italiani, «per tutti noi è una liberazione ma loro ora devono andare in carcere».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-18 19:18:45 | 91.208.130.87