Deposit
ITALIA
04.10.2020 - 13:370

Rapina nella notte: un morto e un arresto

Un 17enne ha purtroppo perso la vita in uno scontro armato con una pattuglia di polizia

Invece, il complice 18enne è stato arrestato e poi identificato: si tratta del figlio del noto ultrà "Genny 'a Carogna"

NAPOLI - Una rapina nel cuore della notte napoletana è sfociata in tragedia.

Il terribile bilancio: un 17enne morto e un 18enne arrestato. Nella ricostruzione dei fatti, su cui indaga la questura, i giovani stavano rapinando un auto con a bordo tre persone quando è intervenuta una pattuglia, che ha intimato ai rapinatori di fermarsi.

I due, con in testa i caschi con le visiere abbassate, si sono allora allertati, e uno di loro avrebbe puntato la pistola contro i poliziotti, una mossa che ha portato gli agenti a sparare. Tuttavia, le indagini sull'esatta dinamica dell'incidente sono ancora al vaglio degli inquirenti.

A quanto sembra, sulla base delle prime informazioni, la pistola che i due giovani hanno puntato sugli agenti è risultata essere una pistola giocattolo.

È emerso in seguito che il 18enne è il figlio del noto capo ultrà napoletano "Genny 'a Carogna", salito al centro dell'attenzione mediatica nel 2014, quando è stato protagonista della nota protesta che ha rischiato di bloccare la finale di Coppa Italia Fiorentina-Napoli all'Olimpico di Roma. 

Gli agenti stanno ora sentendo la versione di tutti i presenti, agenti e vittime della rapina.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-16 01:42:40 | 91.208.130.87