Immobili
Veicoli

TAIWANNavi da guerra americane nelle acque cinesi

20.07.22 - 23:15
I confini sono stati violati ben tre volti in una sola settimana. Pechino: «Stati Uniti, distruttore della pace»
keystone-sda.ch (Petty Officer 2nd Class Arthur R)
Navi da guerra americane nelle acque cinesi
I confini sono stati violati ben tre volti in una sola settimana. Pechino: «Stati Uniti, distruttore della pace»

TAIPEI - Navi che invadono le acque e una visita ufficiale per nulla apprezzata. Tra la Cina e gli Stati Uniti la temperatura torna a salire, ma non a causa della canicola. Delle navi della marina americana si sono spinte troppo oltre ben tre volte in una settimana e Nancy Pelosi si appresta a volare fino a Taipei.

Martedì una nave da guerra degli Stati Uniti si è inoltrata in uno stretto largo 180 chilometri tra la Cina e l'isola di Taiwan. La marina americana ha affermato che gran parte di quelle acque sono considerate internazionali, ma Pechino non ci sta.

Al contrario, considerando che è anche la terza volta in appena una settimana che un cacciatorpediniere americano viola i confini, il portavoce della People's Liberation Army Special Operations Forces ha affermato che «le frequenti provocazioni e l'esibizionismo da parte degli Stati Uniti dimostrano pienamente che sono il distruttore della pace e della stabilità e creatore di rischi per la sicurezza nello Stretto di Taiwan». Stando alla Cnn, le altre due violazioni sono avvenute il 13 luglio e il 16 luglio.

Una visita (in)aspettata - Nel frattempo la Rappresentante degli Stati Uniti d'America Nancy Pelosi si appresta a rendere visita a Taipei. Un evento, questo, che secondo il ministero degli Affari esteri cinese «avrà un impatto negativo nelle relazioni politiche tra Cina e Stati Uniti e manderà un segnale sbagliato alle forze separatiste di Taiwan». Aggiungendo che «se gli Stati Uniti continuano a fare le scelte sbagliate, la Cina metterà in atto delle misure atte a tutelare la sua sovranità territoriale e nazionale».

NOTIZIE PIÙ LETTE