Immobili
Veicoli

VaticanoIl Papa smentisce le voci riguardo alle dimissioni: «Per il momento no»

05.07.22 - 17:30
Il Pontefice conferma di aver pensato di andare a Mosca, ma la risposta del Cremlino è stata negativa
keystone-sda.ch (GIUSEPPE LAMI)
Il Papa smentisce le voci riguardo alle dimissioni: «Per il momento no»
Il Pontefice conferma di aver pensato di andare a Mosca, ma la risposta del Cremlino è stata negativa

CITTA' DEL VATICANO - Papa Francesco smentisce le voci secondo cui sarebbe malato di cancro e ribadisce invece la sua volontà di recarsi in Russia e in Ucraina, appena possibile, forse a settembre. 

Sulle possibili dimissioni - «Non mi è mai passato per la testa. Per il momento no, per il momento no. Davvero!», ha dichiarato il Pontefice smentendo le voci riguardo le sue dimissioni. Tutto è cominciato da diversi articoli e commenti sui media sugli eventi di fine agosto, il Concistoro e la visita all'Aquila dove è sepolto Celestino V, che si dimise nel 1294 che hanno fatto pensare all'intenzione del Papa di rinunciare al pontificato.

Ma Francesco ha smentito questa interpretazione: «Tutte queste coincidenze hanno fatto pensare ad alcuni che la stessa 'liturgia' sarebbe avvenuta. Ma non mi è mai passato per la testa». Il Papa, allo stesso tempo, ha però spiegato che prenderà in considerazione la possibilità di dimettersi nel caso la salute gli rendesse impossibile continuare nel suo ministero. «Quando vedrò che non ce la faccio, lo farò». Alla domanda su quando potrebbe accadere, ha risposto: «Non lo sappiamo. Dio lo dirà». 

Sulla guerra in Ucraina - Parlando della situazione in Ucraina, Francesco ha fatto notare che ci sono stati contatti tra il Segretario di Stato, il cardinale Pietro Parolin, e il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, su un possibile viaggio a Mosca. I segnali iniziali non sono stati buoni. Si è parlato di questo possibile viaggio per la prima volta diversi mesi fa, afferma il Papa, spiegando che il Cremlino ha risposto che non era il momento giusto. Ha lasciato comunque intendere che ora qualcosa potrebbe essere cambiato. «Vorrei andare in Ucraina, e volevo prima andare a Mosca. La prima cosa da fare è andare in Russia per cercare di aiutare in qualche modo, ma vorrei andare in entrambe le capitali».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO