Immobili
Veicoli
Tutto pronto per il Giubileo di Platino dei 70 anni di trono della regina Elisabetta

REGNO UNITO Tutto pronto per il Giubileo di Platino dei 70 anni di trono della regina Elisabetta

02.06.22 - 10:21
Si attende la grande parata militare Trooping the Colour, destinata a durare circa tre ore
Reuters
Fonte ats
Tutto pronto per il Giubileo di Platino dei 70 anni di trono della regina Elisabetta
Si attende la grande parata militare Trooping the Colour, destinata a durare circa tre ore

LONDRA - Tutto pronto a Londra, sotto un cielo stamattina terso e primaverile, per il via agli eventi ufficiali clou del Giubileo di Platino dei 70 anni di Elisabetta II sul trono: traguardo senza precedenti la cui celebrazione - in quello che l'anagrafe suggerisce poter essere (ma chissà) l'ultimo grande giubileo di Sua Maestà - entra nel vivo nell'ambito dei quattro giorni di festa nazionale extra proclamati dal governo di Boris Johnson in tutto il Regno Unito dal 2 al 5 giugno.

Preceduta all'alba dalla scenografica proiezione di ologrammi di immagini storiche della regina sulle celebri pietre del sito primitivo di Stonehenge (e ieri da una pioggia di decorazioni e onorificenze reali attribuite per l'occasione a vip come l'attore Damian Lewis, la stilista Stella McCartney e molti altri), la giornata di oggi si apre alle 10 locali (le 11 in Svizzera) con un'edizione speciale di Trooping the Colour. Ossia della grande parata militare, destinata a durare quasi tre ore, che si tiene abitualmente ogni anno per il festeggiamento pubblico del compleanno dell'ormai 96enne sovrana, dopo quello privato del 21 aprile, sua vera data di nascita.

Come da tradizione - sospesa solo durante la pandemia da Covid - Elisabetta è attesa sul balcone di Buckingham Palace per seguire il corteo e il sorvolo della pattuglia acrobatica della Raf, e salutare la folla che già ha iniziato a radunarsi nella zona in un tripudio di Union Jack. Accanto a lei è annunciata la presenza dei soli "membri in servizio attivo" della Royal Family: il principe Carlo, erede 73enne, con la consorte Camilla; il primogenito di Carlo William, secondo in linea di successione, con Kate e con i principini George, Charlotte e Louis; nonché altri due figli della regina, Anna, ed, Edoardo, con famiglia.

Non ci sarà invece il principe Andrea, secondo figlio maschio di Sua Maestà, escluso a quanto pare da tutti gli eventi odierni sullo sfondo del suo coinvolgimento nello scandalo sessuale Epstein; mentre il nipote ribelle Harry, giunto ieri sera dagli Usa con la moglie Meghan e i piccoli Archie e Lilibet Diana (al suo debutto nel Regno Unito dove sabato compirà un anno), non salirà sul balcone dopo lo strappo dal ruolo senior di rappresentanza della dinastia seguito al trasferimento oltre oceano sul balcone, ma sarà comunque presente a palazzo.

In serata è previsto che la regina ricompaia poi per accendere il riflettore più alto del parco di Buckingham Palace, posto sul monumento di Tree of Trees a 21 metri di altezza, in contemporanea con uno spettacolo globale di luci che vedrà illuminarsi 3000 fari in tutto il Paese e nelle nazioni del Commonwealth.

Domani sarà quindi la volta di una liturgia religiosa di ringraziamento per il lungo regno di Elisabetta II nella cattedrale londinese di St.Paul. Mentre sabato vi sarà l'omaggio ippico dell'Epson Derby e quello artistico-musicale del Platinum Party, animato da una sfilata di attrazioni e quindi da un mega concerto di star britanniche e internazionali. Infine, domenica 5, la chiusura "popolare" della celebrazione sarà affidata ai Big Jubilee Lunches, con party e banchetti offerti a sudditi e invitati in svariati luoghi pubblici del Regno, inclusi i parchi di diverse residenze reali.

Gli auguri da tutto il mondo
Il Papa ha inviato alla Regina Elisabetta un messaggio per la festa nazionale e il Giubileo di platino. «In questa gioiosa occasione» il Pontefice esprime i suoi «auguri cordiali» e assicura le sue preghiere - si legge nel telegramma - affinché «Dio Onnipotente conceda a lei, ai membri della famiglia reale e a tutto il popolo della vostra nazione benedizioni di unità, prosperità e pace».

Anche il presidente francese Emmanuel Macron ha reso omaggio oggi alla regina Elisabetta II ricordando la sua «devozione» a favore dell' «incrollabile amicizia» tra la Francia e la Gran Bretagna, esprimendo la sua riconoscenza nei confronti di questa «alleata così stretta». «Lei è il filo d'oro che lega i nostri due paesi - ha scritto il presidente francese in un messaggio alla sovrana - la prova dell'incrollabile amicizia fra le nostre nazioni. Lei è stata una presenza costante e una fonte di saggezza per i dirigenti dei nostri due paesi». «Lei - prosegue Macron - è una nostra amica, una nostra alleata così stretta, il nostro esempio di servizio agli altri. Celebrarla oggi significa celebrare l'amicizia sincera e profonda che unisce i nostri due paesi e la sua devozione nel servirla».

La vita della 96enne regina Elisabetta, e i suoi 70 anni di regno da record nella storia britannica, sono stati «un regalo per il Regno Unito e per il mondo». Lo afferma l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama nel messaggio di auguri, affidato a un video girato negli Usa e trasmesso oggi dalla Bbc. Obama rammenta il suo incontro da presidente assieme alla first lady Michelle con la sovrana come un momento memorabile. Ma anche come l'inizio di un rapporto quasi familiare, richiamando ancora una volta dietro l'immagine della sovrana il ricordo di quello di sua nonna. Mentre non manca di attribuire alla figlia di Giorgio VI il merito storico d'aver contribuito a rendere il suo Paese, il pianeta e «le nostre democrazie» più prospere e pacifiche. Quindi l'auspicio finale: «Possa la sua corona risplendere ancora per molti anni».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO