Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Susan Walsh)
STATI UNITI
20.01.2022 - 08:270
Aggiornamento : 09:52

Secondo Biden, le truppe russe «entreranno in Ucraina»

L'ipotesi di Joe Biden è che la Russia stia per entrare in Ucraina, ma «sarà una decisione che pagherà a caro prezzo»

«Putin non vuole una guerra su larga scala, ma metterà in atto una piccola incursione» per testare l'Occidente

WASHINGTON - Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden pensa che il suo omologo russo Vladimir Putin muoverà presto le proprie truppe verso l'Ucraina, ma è anche convinto che non voglia «una guerra totale».

Lo ha dichiarato lo stesso Biden durante una conferenza stampa indetta alla Casa Bianca in occasione del primo anniversario dal suo insediamento. Parlando riguardo alla minaccia di un'invasione russa in Ucraina, il Presidente si è mostrato convinto: «La mia ipotesi è che entrerà in Ucraina».

Rispondendo ad una domanda di un giornalista, ha poi specificato che per lui il Cremlino intende mettere in atto «una piccola incursione» (ad esempio con piccole forze paramilitari o a livello di cybercrimine) e non causare una guerra su larga scala, «sta testando l'Occidente e la Nato, per quanto può». Biden, in una mossa che ha subito provocato molte reazioni, ha messo a nudo la disunità della NATO: «Ci potrebbero essere pareri discordanti all'interno della NATO su come rispondere a una "piccola incursione"».

Il leader statunitense ha poi aggiunto che un'invasione del genere «potrebbe sfuggire di mano» e riversarsi al di fuori dai confini ucraini.

«Pagherà un caro prezzo»
In seguito, Biden ha avvertito che il leader russo pagherebbe un «serio e caro prezzo» se invadesse l'Ucraina, «sia a corto termine, che a medio termine, che a lungo termine».

«Sarà un disastro per la Russia», ha detto il Presidente Usa, parlando di «sanzioni severe» e di «perdite di vite umane» anche per Mosca. In tal senso, Biden ha ricordato di aver già inviato a Kiev dell'equipaggiamento militare.

Il Cremlino, lo ricordiamo, ha finora sempre negato di pianificare un attacco o un'invasione, ma molti rapporti segnalano un alto numero di truppe vicino alla zona di confine.

Un summit tra Biden e Putin per disinnescare le tensioni? Il Presidente Usa non si è tirato indietro: «è ancora possibile».

Lo stupore di Kiev: «È un via libera all'invasione»
Le dichiarazioni riguardo alle divisioni all'interno della NATO hanno lasciato i funzionari ucraini di stucco.

Un alto dirigente ucraino che si è espresso all'emittente Cnn si è dichiarato «scioccato» dal fatto che il presidente degli Stati Uniti distingua tra incursione e invasione, suggerendo così «che una piccola incursione non farebbe scattare le sanzioni». Per lui, «questo dà il via libera a Putin di entrare in Ucraina a suo piacimento». «A Kiev sono sbalorditi», ha concluso, riferendosi al governo ucraino.

Poco dopo, vista la reazione, la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki ha cercato di spiegare le osservazioni di Biden chiarendo che qualsiasi attraversamento del confine da parte delle forze russe «provocherà una risposta rapida, severa e unita da parte degli Stati Uniti e dei nostri alleati». 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-29 03:16:10 | 91.208.130.87