Immobili
Veicoli

CanadaNatale con Omicron: viaggiare sicuri e non guastarsi le vacanze

22.12.21 - 15:32
Ecco alcuni consigli per prendere l'aereo senza troppi pensieri e godersi qualche giorno di pausa (anche dal virus)
Keystone
Natale con Omicron: viaggiare sicuri e non guastarsi le vacanze
Ecco alcuni consigli per prendere l'aereo senza troppi pensieri e godersi qualche giorno di pausa (anche dal virus)

MONTRÉAL - Anche il Covid ha voluto partecipare ai regali di Natale. E a dispetto di tutti quanti, ha finito d'impacchettare la sorpresa per primo e, addirittura, farla arrivare in anticipo. Così quasi tutti avranno l'occasione di passare le feste con una nuova compagnia: Omicron. Ma per non guastarsele, soprattutto in previsioni di visite e spostamenti in aereo, ecco qualche consiglio per dare a questa nuova variante un po' di carbone.

Se si ha in mente di fare un viaggio nel periodo natalizio e di prendere l'aereo è bene sapere, come ha sottolineato David Powell, il consulente medico dell'International air transport association, che durante gli spostamenti si hanno da due a tre volte più probabilità di contrarre il Covid con variante Omicron. Questo tendenzialmente può accadere soprattutto in viaggi lunghi. Per esempio, se si passano dieci ore su un aereo è improbabile passarle tutte con la mascherina addosso, per motivi che possono essere affaticamento, fame o sete.

Una piccola accortezza che tutti possono prendere è non abbassare la mascherina mentre una persona seduta vicina ne è sprovvista. «Per un volo di due ore, è abbastanza facile dire "tieniti la mascherina per tutto il tempo". Ma qualsiasi volo che prendi coinvolge anche gli aeroporti, che sono un po' meno controllati. Il rischio è soprattutto lì. Cosa fare? Vaccinazione, test, uso della mascherina, distanziamento». Powell ha inoltre aggiunto nell'intervista rilasciata a Bloomberg che è preferibile per i viaggiatori indossare le mascherine chirurgiche, «perché proteggono il 10-20% in più di quelle in tessuto».

Per chi ne ha la possibilità, è meglio prenotare un posto in prima classe. Questo perché c'è molto più spazio tra un passeggero e l'altro. «Di solito la trasmissione del virus avviene da viaggiatore a viaggiatore o da equipaggio a equipaggio. Non c'è stata molta trasmissione da passeggero a equipaggio. Ci sono stati alcuni casi, ma sono numeri molto piccoli». Se non si ha la possibilità di spendere di più, alcune compagnie continuano a offrire voli in cui nei posti da tre, il sedile centrale resta vuoto.

In ultimo, se si viaggia con bambini, sarebbe opportuno riuscire a convincere i più piccoli a indossare la protezione, anche se sono esentati nel regolamento di viaggio. «Il rischio che i bambini hanno di contrarre un'infezione grave da Covid resta bassa. Non ci sono ancora dati sufficienti per dire la stessa cosa con Omicron. Resta che se contraggono il virus, anche in forma lieve, possono contagiare altre persone».

NOTIZIE PIÙ LETTE