Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (NARENDRA SHRESTHA)
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
MONDO
16 min
Vaiolo delle scimmie: i casi sono un'ottantina in 14 nazioni
L'insolita diffusione del virus, noto da tempo, ha allertato le autorità (e l'Oms). Ma la preoccupazione resta bassa
GIAPPONE
1 ora
La prima volta di Biden in Giappone
Il presidente americano è atterrato oggi a Tokyo, nella sua prima visita ufficiale da inizio mandato
BELGIO / SPAGNA
2 ore
Il festival fetish, la sauna e il Pride: alla ricerca delle origini del vaiolo delle scimmie
Autorità sanitarie al lavoro per ricostruire la catena dei contagi
STATI UNITI
4 ore
Dopo Buffalo, c'è paura tra la popolazione afroamericana
Secondo un sondaggio, 3 persone su 4 temono di essere attaccati. O che possa esserlo qualcuno a loro vicino
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Nel mirino del Cremlino ora c'è la città di Severodonetsk
Lo Stato maggiore delle forze ucraine: «Le forze bielorusse stanno intensificando le ricognizioni al confine».
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
13 ore
«La guerra finirà definitivamente solo attraverso la diplomazia»
Mosca valuta di scambiare i combattenti del battaglione Azov con l'oligarca filorusso Viktor Medvedchuk.
STATI UNITI
14 ore
Sparatoria a una mega festa, un morto e otto feriti
Gli agenti della polizia di San Bernardino sono intervenuti in un grande centro commerciale
STATI UNITI
15 ore
Rudy Giuliani ascoltato per nove ore
Interrogatorio virtuale per l'ex avvocato di Trump, in merito all'assalto del Campidoglio
TURCHIA / FINLANDIA / SVEZIA
16 ore
Telefoni bollenti tra Ankara, Helsinki e Stoccolma
Erdogan chiede alla Svezia di non sostenere organizzazioni terroristiche, Niinisto ribadisce la sua condanna
Regno Unito
14.09.2021 - 23:330

La dose booster contro il coronavirus potrebbe essere inutile per la maggior parte delle persone

Secondo 18 scienziati è importante che le direttive siano basate sulla scienza e non sulla politica

LONDRA - Il richiamo del vaccino contro il Covid potrebbe non esserer necessario. O perlomeno nessuno studio lo conferma. Anzi, sarebbe maggiormente efficace vaccinare chi ancora non ha ricevuto nessuna dose che iniettare un “booster” per scongiurare la pandemia. Una ricerca sulla rivista The Lancet mostra altresì che la maggior parte delle persone non ha bisogno di un'ulteriore protezione. 

«L'idea di ridurre i casi di Coronavirus aumentando l'immunità è attraente, ma ogni decisione dovrebbe essere sostenuta da dati evidenti e considerazioni riguardanti rischi e benefici per individui e società». Così 18 scienziati vogliono sottolineare che la maggior parte degli studi di osservazione finora pubblicati sono preliminari e difficili da interpretare a causa del fattore di confondimento, ovvero una variabile causale che può essere associata a un evento senza che questa ne sia la conseguenza, e del selective reporting, quindi una lettura dei dati non completa o non riportata correttamente. «È essenziale che vengano condotti esami nei minimi dettagli sull'evoluzione dei dati per essere certi che le informazioni sui booster siano scientificamente valide e non solo dibattito politico».

Ciò che secondo gli scienziati è certo è che «al momento non è necessario il booster nella popolazione in generale». Al contrario, potrebbe essere davvero utile solo se il virus mutasse così tanto da rendere quasi inutile la risposta immunitaria data dal vaccino. Un richiamo potrebbe rivelarsi invece appropriato per alcuni individui, non tutti quindi, come gli immunodepressi.

Ciò che risalta dalle considerazioni della ricerca è che «nonostante la prima somministrazione del vaccino mostri un'elevata efficacia contro il contagio, potrebbero esserci delle conseguenze pericolose se il richiamo venisse fatto troppo presto o in larga scala, soprattutto con vaccini che possono presentare effetti collaterali immediati».

Ad esempio negli mRna è stato riscontrato un rilevante numero di miocarditi dopo la seconda somministrazione e quelli con il vettore adenovirus sono stati associati alla sindrome di Guillain-Barre. «Il booster dovrebbe essere somministrato in modo generale solo se ci sono dati evidenti che ne dimostrano l'efficacia. Al momento nessuno studio ha provato che la risposta immunitaria diminuisce davvero nel tempo».

È importante invece considerare che ora «il vaccino potrebbe salvare molte più vite se somministrato nelle popolazioni ancora non immunizzate che in quelle che hanno già una protezione».

Nel mondo scientifico non c'è unanimità sul tema dei booster. Interpellata dal giornale Bloomberg, l'epidemiologa Azra Ghani, con cattedra all'Imperial College di Londra, e che non ha partecipato alla ricerca, ha sottolineato che «anche una piccola riduzione dell'efficacia contro la diffusione del coronavirus può mettere a dura prova il sistema sanitario e quindi non può esistere un unico approccio ai booster».

Intanto, in seguito alla pubblicazione su The Lancet, la azioni dei produttori di vaccini sono diminuite. BioNTech è scesa del 7,7%, mentre il partner Pfizer del 2,5%. Moderna ha perso anch'essa fino al 7,7% ieri mattina alle 11 a New York e AstraZeneca l'1,2% a Londra.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-22 12:46:10 | 91.208.130.86