La Cina risponde al mondo: «Non politicizzate l'origine del virus»
Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
GRECIA
7 min
Terremoto di magnitudo 6.5 a Creta
L'epicentro della scossa è stato localizzato a una ventina di chilometri a sud di Candia
AFGHANISTAN
1 ora
I talebani avvertono i barbieri: «Non tagliate le barbe»
Il taglio sarebbe contrario alla legge islamica. Il monito talebano: «I trasgressori saranno puniti».
ISLANDA
1 ora
Non sarà un Parlamento a maggioranza femminile
Tre seggi sono stati riassegnati a degli uomini dopo il riconteggio
GERMANIA
1 ora
L'Spd s'impone al fotofinish
I socialdemocratici avanti con il 25,7% dei voti, crollo dei conservatori. Quale coalizione per governare?
MONDO
3 ore
Le giovani generazioni «vivranno una vita senza precedenti»
Ci saranno più inondazioni, più siccità, più ondate di calore. È l'avvertimento di uno studio internazionale
GERMANIA
14 ore
Il dopo-Merkel da cardiopalma, per gli exit poll Spd e Cdu sono a pari merito
Stando ai sondaggi i due partiti di maggioranza sarebbero o fermi a quota 25% o comunque molto vicino
Regno Unito
15 ore
Sabina Nessa, arrestato il presunto assassino
La 28enne è stata accoltellata a morte lo scorso 17 settembre poco lontano dalla sua abitazione
Islanda
18 ore
Prima europea con più donne che uomini in Parlamento
Il traguardo è stato raggiunto senza il bisogno d'istituire delle “quote rosa”
MESSICO
18 ore
Militari messicani sconfinano per errore negli States, arrestati
Un manipolo di 14 soldati è finito brevemente in manette, «non sapevano dell'esistenza di un confine»
FOTO
SAN MARINO
18 ore
San Marino alle urne per depenalizzare l'aborto
È una delle poche nazioni in Europa dove è ancora illegale, si vota oggi dopo una battaglia politica lunga 18 anni
GERMANIA
22 ore
Oggi in Germania si decide il volto del dopo-Merkel
Che si prospetta instabile, con un testa a testa fra Laschet e Scholz che non avranno i numeri per governare da soli
CINA
14.06.2021 - 09:250
Aggiornamento : 10:53

La Cina risponde al mondo: «Non politicizzate l'origine del virus»

Secondo Pechino, i politici di USA e altri Paesi «fanno accuse irragionevoli contro la Cina»

«Il loro scopo politico è chiaro», denuncia un portavoce del gigante asiatico

PECHINO - Ritorna a difendersi la Cina, dopo la nuova stoccata sulle origini del coronavirus, che - come già annunciato alla vigilia del summit - questa volta arriva dal G7, dove i potenti del mondo si sono accodati alla posizione dell'amministrazione Biden, perché sia fatta chiarezza.

Una nuova indagine sull'origine della pandemia di Covid-19? «Basta accuse irragionevoli contro la Cina», «è una questione scientifica» e la Cina «ha sempre mantenuto un atteggiamento aperto e trasparente e ha assunto un ruolo guida nella cooperazione sulla sua tracciabilità con l'Oms».

Se Pechino ha sempre dimostrato posizioni ben più forti e caustiche, sconfinanti anche a tratti nelle fake news, questa volta la replica - da parte dell'ambasciata cinese a Londra - è almeno inizialmente più conciliante, decidendo però di glissare sull'eventualità di una seconda indagine.

«Il gruppo di esperti Cina-Oms ha condotto ricerche in modo indipendente, scrivendo rapporti indipendenti, seguendo le procedure dell'Oms e adottando metodi scientifici».

L'attuale epidemia, si legge ancora nella lunga dichiarazione in cinese postata sul sito dell'ambasciata a Londra, «sta ancora imperversando in tutto il mondo e il lavoro di tracciabilità dovrebbe essere svolto dalla collaborazione di scienziati di tutto il mondo e non dovrebbe essere politicizzato».

«Tipiche manipolazioni politiche»

Verso il finale, però, la nota alza un po' i toni - tornando a farsi più combattiva, e ricalcando a tratti un risposta già data nelle scorse settimane agli Stati Uniti: ovvero la motivazione politica, e la non-scientificità delle accuse.

Questi Paesi, scrive l'Ambasciata, «ignorano i fatti e la scienza, mettono in discussione e negano apertamente le conclusioni del rapporto del gruppo di esperti congiunto e fanno accuse irragionevoli contro la Cina, deviando completamente dallo spirito della scienza. I Paesi rilevanti usano persino le agenzie di intelligence per rintracciare la fonte e il suo scopo politico è chiaro».

Il coronavirus, lo ricordiamo, è emerso per la prima volta in Cina alla fine del 2019 e l'Oms ha inviato un team di esperti internazionali a gennaio per sondarne le origini: il loro rapporto, la cui pubblicazione è stata a lungo ritardata, non è giunto a conclusioni definitive e da allora l'indagine ha subito molte critiche per la mancanza di trasparenza e di accesso ai dati.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SteveC 3 mesi fa su tio
Bisogna assolutamente far luce e nel caso fosse provato inequivocabilmente che si tratta di un “errore “ umano che i responsabili ne paghino per intero le conseguenze
Güglielmo 3 mesi fa su tio
che tola....
seo56 3 mesi fa su tio
🤐🤐🤐
egi47 3 mesi fa su tio
l'origine la conosciamo tutti il G7 forse é una conferma.
Peter Parker 3 mesi fa su tio
Che coraggio… Dopo aver bloccato il team OMS ad entrare in Cina e fatto perdere ulteriore tempo, dopo aver rifiutato di dare tutte le informazioni richieste da OMS……. Se davvero non avessero nulla da nascondere, dovrebbero essere i primi a cooperare e togliere tutti i dubbi sull’origine.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 09:09:31 | 91.208.130.85