La Cina risponde al mondo: «Non politicizzate l'origine del virus»
Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Pescara in fiamme, bagnanti in fuga dalle spiagge
Il forte vento alimenta il rogo, centinaia di persone evacuate
AFGHANISTAN
2 ore
Una domenica di violenti scontri
Si combatte specialmente a Herat, ma anche a Lashkar Gah e a Kandahar
ITALIA
3 ore
"No Vax" partorisce e fugge dall'ospedale: era positiva al Covid
La neomamma ha abbandonato il neonato all'ospedale Cervello di Palermo
FOTO
FRANCIA / GERMANIA
4 ore
Un fine settimana di manifestazioni contro l'obbligo vaccinale
76 gli arresti sabato in Francia, oggi a Berlino tensione tra dimostranti e polizia
STATI UNITI
6 ore
È tornato l'uomo con il jet-pack nei cieli di Los Angeles
L'FBI sta indagando su una nuova segnalazione, arrivata settimana scorsa
ITALIA
7 ore
Oltre 800 incendi nel fine settimana italiano
Per contrastare le fiamme in Sicilia sono al momento impegnati 806 uomini
REGNO UNITO
8 ore
Pizza e taxi gratis, se ti vaccini
L'obbiettivo è aumentare l'adesione dei giovani alla campagna vaccinale
STATI UNITI
10 ore
«I CDC hanno perso credibilità»
Il cambio di rotta dell'organo sanitario ha riacceso un forte dibattito, soprattutto in Georgia, Texas e Florida
ITALIA
10 ore
Attacco hacker contro la piattaforma vaccinale del Lazio
«Un fatto gravissimo, blocca un servizio fondamentale» ha commentato il presidente Zingaretti
ITALIA
11 ore
Italia, il 60% degli over 12 ha completato il ciclo vaccinale
È «un traguardo importante che conferma la validità del piano attuato», sottolinea il generale Figliuolo
GRECIA
12 ore
Otto feriti e venti case distrutte
Cinque villaggi evacuati nella regione di Patrasso, in Grecia. Le fiamme continuano ad avanzare
CINA
14.06.2021 - 09:250
Aggiornamento : 10:53

La Cina risponde al mondo: «Non politicizzate l'origine del virus»

Secondo Pechino, i politici di USA e altri Paesi «fanno accuse irragionevoli contro la Cina»

«Il loro scopo politico è chiaro», denuncia un portavoce del gigante asiatico

PECHINO - Ritorna a difendersi la Cina, dopo la nuova stoccata sulle origini del coronavirus, che - come già annunciato alla vigilia del summit - questa volta arriva dal G7, dove i potenti del mondo si sono accodati alla posizione dell'amministrazione Biden, perché sia fatta chiarezza.

Una nuova indagine sull'origine della pandemia di Covid-19? «Basta accuse irragionevoli contro la Cina», «è una questione scientifica» e la Cina «ha sempre mantenuto un atteggiamento aperto e trasparente e ha assunto un ruolo guida nella cooperazione sulla sua tracciabilità con l'Oms».

Se Pechino ha sempre dimostrato posizioni ben più forti e caustiche, sconfinanti anche a tratti nelle fake news, questa volta la replica - da parte dell'ambasciata cinese a Londra - è almeno inizialmente più conciliante, decidendo però di glissare sull'eventualità di una seconda indagine.

«Il gruppo di esperti Cina-Oms ha condotto ricerche in modo indipendente, scrivendo rapporti indipendenti, seguendo le procedure dell'Oms e adottando metodi scientifici».

L'attuale epidemia, si legge ancora nella lunga dichiarazione in cinese postata sul sito dell'ambasciata a Londra, «sta ancora imperversando in tutto il mondo e il lavoro di tracciabilità dovrebbe essere svolto dalla collaborazione di scienziati di tutto il mondo e non dovrebbe essere politicizzato».

«Tipiche manipolazioni politiche»

Verso il finale, però, la nota alza un po' i toni - tornando a farsi più combattiva, e ricalcando a tratti un risposta già data nelle scorse settimane agli Stati Uniti: ovvero la motivazione politica, e la non-scientificità delle accuse.

Questi Paesi, scrive l'Ambasciata, «ignorano i fatti e la scienza, mettono in discussione e negano apertamente le conclusioni del rapporto del gruppo di esperti congiunto e fanno accuse irragionevoli contro la Cina, deviando completamente dallo spirito della scienza. I Paesi rilevanti usano persino le agenzie di intelligence per rintracciare la fonte e il suo scopo politico è chiaro».

Il coronavirus, lo ricordiamo, è emerso per la prima volta in Cina alla fine del 2019 e l'Oms ha inviato un team di esperti internazionali a gennaio per sondarne le origini: il loro rapporto, la cui pubblicazione è stata a lungo ritardata, non è giunto a conclusioni definitive e da allora l'indagine ha subito molte critiche per la mancanza di trasparenza e di accesso ai dati.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SteveC 1 mese fa su tio
Bisogna assolutamente far luce e nel caso fosse provato inequivocabilmente che si tratta di un “errore “ umano che i responsabili ne paghino per intero le conseguenze
Güglielmo 1 mese fa su tio
che tola....
seo56 1 mese fa su tio
🤐🤐🤐
egi47 1 mese fa su tio
l'origine la conosciamo tutti il G7 forse é una conferma.
Peter Parker 1 mese fa su tio
Che coraggio… Dopo aver bloccato il team OMS ad entrare in Cina e fatto perdere ulteriore tempo, dopo aver rifiutato di dare tutte le informazioni richieste da OMS……. Se davvero non avessero nulla da nascondere, dovrebbero essere i primi a cooperare e togliere tutti i dubbi sull’origine.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-01 21:25:29 | 91.208.130.85