Reuters
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
2 min
Un'oasi verde sul fiume Hudson: ecco Little Island
La nuova attrazione "fluttuante" è costata 260 milioni di dollari e ospita decine di specie di piante
STATI UNITI
7 ore
Il governo coprirà le spese per i soldati che vorranno cambiare sesso
Ci sono oltre 134 mila veterani transgender nell'esercito Usa, mentre ce ne sono circa 15mila in servizio
PORTOGALLO
8 ore
A Lisbona il 60% dei casi di Covid è di variante Delta
L'impennata dei contagi è legata all'apertura ai turisti (britannici) ma il vaccino sembra stia limitando i danni
FRANCIA
9 ore
Il partito di Le Pen cresce, ma non sfonda
Gli exit poll indicano un testa a testa tra la destra e il blocco di sinistra a livello nazionale
ISRAELE
11 ore
Vaccini, dosi avanzate da inviare in Palestina
Colloqui in corso tra le autorità israeliane e palestinesi per l'invio immediato del siero di Pfizer
STATI UNITI
11 ore
Al di là dei successi all'estero, la vera sfida di Biden si gioca tutta in casa
E Putin fa molta meno paura dei repubblicani al Senato, dove rischia di insabbiarsi. E c'è scontento anche fra i dem
ITALIA
12 ore
Barca travolta sul lago di Garda: due morti
Due turisti tedeschi sono stati interrogati, il corpo della 25enne dispersa è stato recuperato
FRANCIA
13 ore
Dopo la mascherina (all'aperto) la Francia saluta anche il coprifuoco
Era uno dei più lunghi in Europa ed era in vigore da 8 mesi
BELGIO
14 ore
Ritrovato senza vita dopo un mese il soldato "negazionista"
Il 46enne, classificato come potenziale terrorista, si era dato alla macchia dopo aver rubato armi da una base militare
FOTO
BRASILE
17 ore
«Cinquecentomila morti. Ed è colpa sua»
Il presidente Bolsonaro nel mirino delle proteste per aver banalizzato la pandemia di Covid-19.
STATI UNITI / RUSSIA
17 ore
L'ambasciatore Antonov in volo verso Washington
Il diplomatico si è detto fiducioso sulle relazioni tra il Cremlino e la Casa Bianca
FOTO
GIAPPONE
19 ore
Il primo Covid positivo alle Olimpiadi di Tokyo
Si tratta di un coach della delegazione dell'Uganda che è stato messo in isolamento con 8 atleti
RUSSIA
19 ore
Ritrovata morta una 34enne americana scomparsa in Russia
La donna era svanita nel nulla martedì dopo aver accettato un passaggio da uno sconosciuto
ITALIA
20 ore
Due ergastoli e due condanne per l'omicidio di Desirée
Alla ragazza era stato dato un mix di sostanze tranquillanti e pasticche, rivelatosi poi mortale
CINA
07.05.2021 - 06:010
Aggiornamento : 09:03

Nei mercati lager di carni proibite

Sotto accusa i mercati in Oriente dove avvengono la vendita e la macellazione delle più svariate specie animali.

di Redazione

WHUAN - “Stop alla vendita degli animali vivi nei mercati alimentari”. La condanna dell’Organizzazione mondiale della salute ha rimesso sotto i riflettori l’annosa questione dei wet market. Veri e propri mercati, tipici soprattutto dell’Oriente, dove avviene l’esposizione, la vendita e la macellazione delle più svariate specie animali alla base delle abitudini e tradizioni alimentari locali. Il dibattito è aperto da oltre un anno, cioè da quando, teoria oramai accertata, il virus del Sar-COV2 si è trasmesso all’uomo proprio in uno di questi mercati di Whuan in Cina, laddove ha avuto inizio la pandemia che sta mettendo in ginocchio il mondo.

Dal pipistrello al cammello -  Una questione che fino ad allora era stata sollevata solo dagli animalisti più incalliti ma che adesso è diventata di dominio pubblico soprattutto nel senso della sicurezza sanitaria. Nei wet market si vende di tutto: frutta, verdura, pesce, frutti di mare, carne da allevamento o preveniente da animali selvatici. Compresi appunto gli animali vivi o macellati all’istante. Animali delle specie più disparate come ad esempio maiali, polli, ma anche pipistrelli, pangolini, zibetti e cani sono qui esposti e costretti in spazi angusti. Lo dimostrava una foto diventata virale un anno fa, pubblicata da Muyi Xiao, del The New York Times, di un listino prezzi dove c’era di tutto: carne di cammello, come bistecche, zampe o gobbe (a sette euro al chilo), oppure alligatori (lingue o code, cinque e sei euro al chilo, rispettivamente) e anche tartarughe, volpi, marmotte, canguro e serpenti.

Un commercio miliardario - Intorno al commercio degli animali selvatici e ai wet market in Cina, ruota un mercato di settantaquattro miliardi di dollari, valore stimato nel 2017 dalla Chinese Academy of Engineering. Maria Longobardi, fisica e science writer, per Laboratoriaperti, ha svolto un dettagliato reportage sui wet market in Cina. L’incidenza di questi mercati alimentari è ancora superiore a quella dei supermercati tradizionali nelle scelte della gente così come la convinzione che la qualità dei cibi animali al dettaglio non refrigerati sia migliore di quelli da grande distribuzione. Un ricerca del 2018 riportava come a Nanchino il numero di wet market fosse ancora decisamente superiore (278) a quello dei supermercati (42). La Cina è solo la base o la punta dell’iceberg, a seconda di come la si voglia vedere la questione, del fenomeno wet market, diffuso in tutto il sud est asiatico: Vietnam, India su tutti ma lo stesso avviene anche in diversi mercati africani.

Un rischio globale - Doris Calegari, responsabile della protezione delle specie presso il WWF Svizzera, ha spiegato  perché questi mercati rappresentano un rischio globale per la salute e perché andrebbero chiusi. «La stretta coesistenza tra l’uomo e gli animali di ogni specie, stressati, sfiniti e talvolta malati, offre le condizioni ideali per il proliferare di virus che spesso sono altamente mutabili». La stessa Calegari ha però dato uno spiraglio citando un sondaggio condotto da GlobeScan in Vietnam, Hong Kong, Myanmar, Thailandia e Giappone nel marzo 2020, che ha evidenziato che il 93% degli intervistati fosse a favore di eventuali misure dei rispettivi governi per chiudere i mercati di animali selvatici non regolamentati e illegali. Insomma qualcosa si sta smuovendo.

Oltre 200 malattie dall'animale all'uomo
L'Organizzazione mondiale della sanità registra oltre 200 zoonosi. Si tratta di malattie trasmissibili dagli animali all'uomo. Alcune sono patologie a noi ben note: peste, ebola, malaria, dengue o la borreliosi di Lyme, che può essere trasmessa dai morsi di zecca. Altri sono i virus tristemente noti di questo nuovo millennio. Tra il 2002 e il 2003, la SARS (sindrome respiratoria acuta grave) si diffuse dai wet market. Nel 2013, il virus dell'influenza aviaria si diffuse dal mercato degli uccelli vivi in Cina. E poi il Covid19 la cui trasmissione all'uomo attraverso gli animali selvatici è la teoria favorita dagli studiosi. Una selezione naturale in un animale ospite (come il pipistrello) prima del salto di specie nell’uomo appunto. La possibilità che il coronavirus sia sfuggito a un laboratorio, invece, è stata valutata come “estremamente improbabile”

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Peter Parker 1 mese fa su tio
A parte che non è vero che sia stato accertato che la provenienza del COVID-19 sia stata originata in quel mercato con il contagio da uomo ad animale (e‘ una delle ipotesi), quindi chi lo chiamava China Virus non e‘ che avesse avuto tutti i torti....
bibis 1 mese fa su tio
Purtroppo è radicato nella loro cultura e non si riuscirà mai ad estirpare questa piaga. Io ho visto in un mercato cinese come uccidevano e spellavano i serpenti per venderne la carne. Agghiacciante! Era tantissimi anni fa ma io che sono grande amante degli animali (vivi) quella scena orrenda mi è rimasta impressa. Per fortuna non erano cani :-( Noi cerchiamo di aiutare la natura ed i suoi abitanti.. poi di quello che succede nel resto del mondo (perché mica solo i cinesi eh..) non ci possiamo fare un gran che purtroppo e certe notizie preferiscono non leggerle per non angosciarmi la vita.
M70 1 mese fa su tio
ma è possibile che la Cina metta in scacco tutto il mondo e tutte le nazioni incassano senza dire nulla????
Güglielmo 1 mese fa su tio
sti cagaris ia propi stufaa...
fapio 1 mese fa su tio
se non l'han capita fino ad ora mi chiedo cosa ci vuole per fargliela capire... il mondo sottospora da un anno e mezzo non basta?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-21 06:02:59 | 91.208.130.89