Keystone
MONDO
27.10.2020 - 10:020
Aggiornamento : 12:48

Anche la Russia stringe le viti: mascherine e chiusure

Bar e ristoranti dovranno chiudere alle 23? È una raccomandazione

Nel frattempo, il coronavirus si sta insidiando anche tra i membri della Commissione europea

MOSCA - L'agenzia federale russa per i controlli sanitari (Rospotrebnadzor) ha ordinato la chiusura di bar e ristoranti dalle 23'00 alle 6'00 del mattino a partire da domani per contenere l'epidemia di Covid-19.

In Russia sarà inoltre obbligatorio indossare le mascherine nei luoghi in cui si concentrano più persone, negli ascensori, nei parcheggi, sui mezzi di trasporto pubblici e sui taxi.

Ma poi, mini dietro front - La chiusura di bar e ristoranti in Russia dalle 23 alle 6 del mattino contenuta nel decreto dell'agenzia federale russa per i controlli sanitari (Rospotrebnadzor) ha «carattere di raccomandazione» e «le decisioni saranno prese dalle autorità regionali»: lo specifica Novaya Gazeta pubblicando un chiarimento della stessa agenzia federale.

Rospotrebnadzor - fa sapere Novaya Gazeta - sottolinea invece che indossare le maschere nei luoghi affollati, come previsto dal decreto, è obbligatorio.

Nelle ultime 24 ore nel Paese si sono registrati 16'550 nuovi casi di Covid-19, e il decesso di 320 persone: si tratta del numero più alto di morti finora registrato dall'inizio dell'epidemia.

Secondo i dati ufficiali, in Russia si contano in totale 1'547'774 contagi e 26'589 decessi provocati dal Covid-19.

Insidiata anche l'Unione europea - Il vicepresidente per la promozione dello stile di vita europeo, Margaritis Schinas, è risultato positivo al coronavirus. Lo ha annunciato su Twitter.

Schinas, che si è messo in autoisolamento, è il secondo commissario europeo positivo al coronavirus dopo la commissaria europea all'Innovazione e alla Ricerca, Mariya Gabriel.

Nuovo record in Iran - Nuovo record di casi e vittime di Covid-19 in Iran. Nelle ultime 24 ore, i contagi registrati sono stati 6.968, diventando in tutto 581.824, mentre i decessi confermati risultano 346 (33.299 in totale).

Crescono ancora i ricoverati in terapia intensiva, che arrivano a 4.995. I pazienti guariti salgono invece a 463.611. I test complessivi effettuati ammontano a 4.786.769.

Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano la portavoce del ministero della Salute iraniano Sima Lari, secondo cui il sistema sanitario del Paese ha «bisogno di personale», visto che almeno un quarto degli infermieri è stato infettato dal coronavirus.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-15 14:13:20 | 91.208.130.85