Keystone
EUROPA
17.09.2020 - 12:020
Aggiornamento : 12:24

«Sveglia!», dice l'OMS: i casi in Europa hanno superato quelli di marzo

Hans Kluge, Direttore regionale per l'Europa dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è preoccupato

Tra gli esempi positivi dell'ultimo periodo, l'Oms cita la Svezia: «Ci sono lezioni da imparare dall'approccio svedese»

ROMA - Il trend per quanto riguarda le infezioni di Covid-19 è sempre più preoccupante in Europa, e questi numeri devono essere «una sveglia». 

Lo ha detto Hans Kluge, direttore regionale per l'Europa dell'Oms. «È una situazione molto grave quella che si sta verificando» (in Europa), dove i nuovi casi settimanali di coronavirus «hanno superato quelli segnalati quando la pandemia ha colpito per la prima volta a marzo» ha detto il funzionario.

«Oltre metà dei Paesi europei», ha sottolineato nel corso di un briefing online, «hanno registrato aumenti di oltre il 10% nelle ultime due settimane e in sette Paesi l'incremento è stato pari a più del doppio». Questi numeri, ha concluso, rappresentano un «trend allarmante» e «devono essere una sveglia per tutti».

La Senior Emergency Officer dell'Oms Catherine Smallwood, nel corso di un briefing online, ha affermato invece che «bisogna riconoscere che la Svezia ha evitato l'incremento di casi» nell'ultimo periodo «che si sta verificando in altri Stati, in particolare in Europa occidentale, e penso che ci siano lezioni da imparare dall'approccio svedese, in particolare sulla sostenibilità e il coinvolgimento dei cittadini».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-20 04:43:01 | 91.208.130.87