Immobili
Veicoli

PaidpostOnigiri… amo

25.03.22 - 08:46
Dal Paese del Sol Levante arriva un pranzo “in scatola” allettante.
Fooby
Onigiri… amo
Dal Paese del Sol Levante arriva un pranzo “in scatola” allettante.

Anche da noi sta prendendo piede l’usanza di preparare questo cibo da asporto variegato e soprattutto... kawaii!

Si sa che il popolo del Sol Levante è inventivo, creativo e dà molta importanza ai dettagli e all’estetica. L’arte culinaria ne è un esempio: ogni piatto deve soddisfare regole precise di armonia e grazia, colori, forme e disposizione. Perché anche l’occhio vuole la sua parte. Questo vale anche per il pranzo al sacco. Come il bento (o-bento per i nativi), non è altro che un contenitore portapranzo, ma la differenza sta nel contenuto. L’uso del bento ha una lunghissima tradizione, tanto da essere una regola sociale.

Il bento preparato in casa, come si vede spesso nei manga e negli anime, è anche una manifestazione d’affetto. Ogni mattina donne fantasiose e pazienti si svegliano presto per cucinare il pranzo da asporto per figli e mariti. Ci dedicano molto amore e tempo (ore!) creando dei veri e propri mini capolavori. Il risultato dev’essere buono, nutriente, variegato, significativo e soprattutto bello. Per sollecitare un sorriso di sorpresa e ammirazione in chi apre la schiscetta: kawaii! Troppo bello per essere mangiato ma troppo appetitoso per non farlo.

In Giappone la preparazione del bento è considerata una vera e propria arte, al punto da dedicargli corsi, festival e persino gare. I gadget per la loro creazione e decorazione non mancano: pinzette, formine, tagliapasta, coltellini, forbicine, coloranti alimentari, foglie di alghe e ingredienti vari. Servono per creare fiori, animali, visi sorridenti, e tutto quello che la fantasia suggerisce.

Fooby

ONIGIRI AL TONNO

Preparazione: 1 ora e 30 min. | Tempo totale: 1 ora e 30 min

PER 4 PERSONE CI VOGLIONO

    • 300 g riso per sushi
    • 4 ½ dl acqua
    • 3 c. aceto di riso
    • 1 c.no zucchero
    • ¾ di c.no sale

    • 1 scatoletta tonno rosa in salamoia (ca. 155 g), sgocciolato, spezzettato
    • 3 c. formaggio fresco al naturale bio
    • ½ c. pasta di miso
    • 100 g cetrioli, sbucciati, privati dei semi, a dadini

    • 1 foglio di alga nori, a striscioline
    • 3 c. sesamo, pestato grossolanamente

 

ECCO COME FARE

    1. Riso per sushi: mettere il riso in un colino e sciacquarlo bene sotto l’acqua corrente fredda fino a quando l’acqua diventa trasparente, quindi scolare bene. Versare il riso in un pentolino con l’acqua e lasciarlo gonfiare per ca. 15 minuti. Portare a bollore, abbassare il fuoco, quindi coprire e far sobbollire per ca. 10 min. a fuoco basso. Spegnere il fornello, coprire e lasciare gonfiare il riso per ca. 10 min. senza sollevare mai il coperchio. Mescolare l’aceto con lo zucchero e il sale, sgranare il riso con una forchetta, versare l’aceto, mescolare delicatamente, quindi lasciare intiepidire.
    2. Ripieno al tonno: mescolare il tonno con il formaggio fresco, il miso e i cetrioli.
    3. Formare gli onigiri: disporre un pezzo di pellicola alimentare sul piano di lavoro. Adagiarvi sopra 2 c. di riso, stenderli a uno spessore di ca. 5 mm e porre al centro 1 c. di ripieno al tonno. Aiutandosi con la pellicola, coprire il ripieno con il riso, formare una polpetta e premerla per darle una forma triangolare. Togliere gli onigiri dalla pellicola, avvolgerli con una strisciolina di alga nori ciascuno e spolverare la punta con il sesamo. Procedere allo stesso modo con il riso restante, il ripieno al tonno e le striscioline di alga nori.

Servire con: salsa di soia, pasta wasabi e zenzero marinato.

 

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.