CANOTTAGGIO
24.11.2017 - 13:030

Ticinesi alla conquista di un posto in nazionale

Test sulla lunga distanza di Mulhouse

MULHOUSE - Sulla classica distanza di 6000 metri (4000 per la categoria “Futuro”, è in programma a Mulhouse il primo test promosso dalla Federremiera elvetica, obbligatorio per tutti quegli atleti che ambiscono a vestire la maglia della nazionale rossocrociata il prossimo anno nelle categorie juniori, pesi leggeri e seniori, uomini e donne.

Il Ticino è presente con ben 18 atleti appartetenti ai club di Locarno, Ceresio, SCCM e Lugano e tra questi Nicole Sala che nella prossima stagione agonistica che debutterà a fine aprile sul Lauerzersee, difenderà i colori del Club Canottieri Lugano.

La Sala, in possesso del doppio passaporto svizzero e italiano, ha esordito a livello agonistico nella Tramezzina per poi passare alla Lario sotto la guida tecnica di Stefano Fraquelli. Nel 2015 a Plovdiv si fregiò del titolo di campione del mondo U23 nel 4 di coppia pesi leggeri in compagnia di Valentina Rodini, Greta Masserano e Giorgia Lo Bue. Abbiamo avvicinato l’atleta al termine del test di remoergometro sulla distanza di 5000 metri disputato mercoledì sera presso la sede del Club Canottieri Lugano.

Come sei giunta a Lugano?
«Grazie ai buoni rapporti che ho sempre intrattenuto con l’allenatrice dellla società, Paola Grizzetti. Con lei mi alleno dalla scorsa estate. Paola è il mio punto di riferimento e posso dire che mi ha salvato dalla mia situazione sportiva e dai problemi fisici che ho dovuto affrontare. Innanzitutto mi ha fatto ritrovare la fiducia in me stessa e nelle mie capacità. Anzi, direi anche con un’intensità maggiore al mio passato».

A Lugano hai trovato anche un tuo ex-collega di nazionale, Livio La Padula
«Vero. Livio è un altro grande punto di riferimento per il suo eccezionale curricolo sportivo. Mi aveva aiutato nei raduni con preziosi consigli, oltre che essere un grande motivatore».

Quali sono gli obiettivi stagionali?
«L’obiettivo è molto grande. Stiamo lavorando con estrema precisione curando i dettagli. È dura, ovviamente, come tutte le cose difficili, ma con il supporto di Paola sono molto tranquilla e concentrata a lavorare. Non voglio sbilanciarmi sul futuro. Il test di remoergometro effettuato mercoledì sera a Lugano sulla distanza dei 5000 metri, imposto dalla FSSC ha dato ottimi segnali: 19’05”1, il che mi induce ad essere molto fiduciosa».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
lugano
test
distanza
mulhouse
paola
distanza metri
metri
club
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-18 06:41:42 | 91.208.130.86