È il giorno dell'iPhone X, code da Sydney a NY

NEW YORK - Dopo una lunga attesa per i fan della Mela oggi è il giorno del debutto, nei negozi di 55 Paesi, dell'iPhone X, lo smartphone di Apple che celebra il decimo compleanno del melafonino.

Nonostante la possibilità di prenotare il dispositivo online, nel mondo non sono mancate le tradizionali code fuori dagli Apple Store, da New York a Mosca, da Milano a Sydney, dove grazie al fuso orario gli utenti sono stati tra i primi a poter mettere le mani sul nuovo device.

Presentato il 12 settembre dal Ceo Tim Cook, che lo ha definito "il futuro" della telefonia mobile, l'iPhone X è visto come "il Super Bowl di Apple", dagli analisti, che prevedono vendite per 80 milioni di melafonini nel trimestre ottobre-dicembre, a fronte dei 46,7 milioni del periodo giugno-settembre.

Tra le maggiori novità apportate dallo smartphone, c'è il sistema di riconoscimento facciale, insieme al display Oled con cornici sottilissime.

Come evidenziato nelle ultime settimane da alcune indiscrezioni, le scorte di iPhone X potrebbero essere inizialmente ridotte per via di alcune difficoltà nella produzione. Apple ha però assicurato che la situazione è in via di miglioramento.

«La produzione aumenta di settimana in settimana», ha infatti dichiarato il chief financial officer Luca Maestri al Financial Times, aggiungendo che chi ha pre-ordinato lo smartphone potrebbe riceverlo anche prima del previsto.

ATS/ANS

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-19 02:08:41 | 91.208.130.87