Keystone
STATI UNITI
06.12.2017 - 19:000

C'erano tracce di alcol nel sangue di Bennington

Un primo test aveva dato esito positivo all'ecstasy, ma due esami successivi non hanno dato conferma

LOS ANGELES - Il sito di gossip Tmz ha ottenuto una copia dei risultato dell'autopsia e gli esami tossicologici compiuti sul corpo di Chester Bennington, il cantante dei Linkin Park suicidatosi lo scorso 20 luglio.

È stata provata la presenza di alcol nel sangue di Bennington, ma non quella di droghe: un primo esame aveva ipotizzato una «presunta positività» all'ecstasy, che non è stata rilevata nei due test successivi. Quindi si è arrivati alla conclusione che il 41enne non fosse sotto l'influsso di sostanze stupefacenti quando ha preso la decisione d'impiccarsi.

La polizia, nel corso della perquisizione della stanza, ha trovato un farmaco indicato nel trattamento a breve termine dell'insonnia, una bottiglia vuota e un bicchiere con della birra.

La moglie di Bennington, Talinda, ha spiegato come mai sono stati trovati frammenti di unghie sotto l'iPhone: era una sua abitudine mangiarle quando era stressato.

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
bennington
alcol
sangue
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-16 22:19:20 | 91.208.130.86