ITALIA
30.11.2017 - 13:550

Maurizio Costanzo difende Brizzi: «Non si può massacrare così»

Il conduttore pensa che «non solo non c'è una prova, ma non esiste neanche una denuncia»

ROMA - Maurizio Costanzo è convinto che quello nei confronti di Fausto Brizzi, accusato di molestie sessuali da un certo numero di donna, sia un attacco ingiustificato e che il regista sia stato massacrato senza motivo.

Il conduttore lo ha raccontato in un'intervista al Gruppo QN. «Su Brizzi non solo non c'è una prova, ma non esiste neanche una denuncia. Non si può massacrare un artista bravo in questa maniera. Tutto per colpa di alcune trasmissioni tv che hanno dato largo spazio alle accuse», ha spiegato.

«Mi rendo conto che una al momento del fatto si chieda 'Come faccio a denunciare una molestia se poi non lavoro più?'. Tuttavia, i casi che spuntano così, all'improvviso, mi fanno venire il sospetto che qualcuna in cattiva fede l'abbia detto per mettersi in mostra», ha poi aggiunto.

Costanzo è comunque consapevole di certe dinamiche che esistono nel mondo dello spettacolo. «Molestie e avances ci sono sempre state. I divani dei produttori italiani si sono consumate per quante ne hanno viste. Mi raccontano che ce ne fosse uno piuttosto famoso», ha detto.

E anche il mondo della televisione non fa eccezione. «Quando frequentavo i corridoi della Rai ne sentivo di cotte e di crude», ha concluso.

Potrebbe interessarti anche
Tags
brizzi
costanzo
maurizio costanzo
maurizio
può massacrare
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-18 12:48:27 | 91.208.130.86