TEST DRIVE
06.11.2017 - 06:000

La SEAT Leon? Da il meglio con l’allestimento FR

Enfatizza il piacere di guida, impreziosisce l’abitacolo e caratterizza a dovere gli esterni. Il tutto abbinato alle novità introdotte con il recente aggiornamento della Leon.

Tra tutti quelli disponibili, l’allestimento giusto per la SEAT Leon è proprio quello denominato FR. Questo perché la Leon da sempre, ma in particolare in quest’ultima generazione, incarna alla perfezione lo spirito della vettura di taglia media capace di fare tutto, ma sempre con un piglio leggermente più giovanile e dinamico degli altri.

Pur condividendo pressoché l’interezza delle componenti tecniche con la Volkswagen Golf, mettersi alla guida di una Leon ha sempre dato maggiori soddisfazioni a chi ricerca quel po’ di sportività ma senza accessi. Così era e così rimane, in particolare con l’azzeccato accoppiamento del motore 1.4 TSI da 150 cavalli abbinato al cambio doppia frizione DSG. Il propulsore di per se piace per la quantità di coppia erogata ai bassi e medi regimi, ma pur non essendo tra i più propensi ad allungare fino alla zona rossa segna comunque delle prestazioni di assoluto rispetto (0-100 km/h in 8 secondi, 215 km/h di velocità massima). Il tutto con un consumo molto basso, che nel nostro consueto rilevamento è sempre restato al di sotto dei 6 l/100 km. Un ottimo valore dato dal fatto che questo turbo-benzina si commuta spesso nella modalità a 2 cilindri, peraltro inavvertibile, con cui riesce a dare un taglio ai consumi specie quando si procede a velocità costante: non appena è richiesta maggiore potenza eccoli rientrare in funzione – altrettanto impercettibilmente – tutti e quattro. Dal canto suo il cambio doppia frizione DSG a sette rapporti si riconferma un compagno perfetto per tutti gli impieghi, dato che è confortevole nella vita di tutti giorni, ben calibrato nella modalità sportiva “S” e sufficientemente veloce quando utilizzato manualmente tramite le palette poste dietro al volante. Lo sterzo, che per ottenere un carico ‘giusto’ andrebbe sempre tenuto in modalità Sport dato che altrimenti risulta un po’ troppo leggero, vanta una bella precisione. A tutto ciò ben si sposa l’assetto della FR che gode di una taratura specifica - un po’ più secca sulle sconnessioni brevi ma senza mai risultare esasperata - capace soprattutto di restituire grandi soddisfazioni a chi guida grazie all’ottima interazione con gli pneumatici. Questi ultimi hanno una notevole aderenza e assicurano un’elevata tenuta laterale, buona motricità e una bella presa sul fondo stradale. Merita un plauso l’impianto frenante che ha dimostrato buone doti in termini di ‘attacco’, modulabilità e spazi d’arresto.

Essendo la SEAT Leon un’auto da guidare, l’allestimento FR risulta una scelta quasi obbligata dato che enfatizza proprio questi aspetti. Ma non solo: anche l’abitacolo guadagna rifiniture specifiche e pure la carrozzeria guadagna in personalità. Il recente aggiornamento a cui è stata sottoposta la Leon ha portato cambiamenti solo sottili al suo design, che in effetti è sempre ancora molto gradevole e accattivante. Le linee più decise di anteriore e posteriore unite alla nervature laterali meno distinte le hanno infatti conferito un look più coerente finalizzato ad esaltare la sua immagine anziché cambiarla.

Lo stesso vale per l’abitacolo che ad esclusione di uno schermo da 8 pollici per l’infotainment, con relativa pulizia di interruttori, non varia dal modello uscente. Le novità sono tutte nei contenuti, che passano dalla “Connecitviy Box” della consolle centrale con cui ricaricare lo smartphone per induzione come pure dal SEAT Full Link il quale integra nello schermo tattile le funzioni di Aplle CarPlay e Android Auto, oltre ad essere dotato di un amplificatore del segnale GSM per le zone in cui la ricezione dei satelliti è bassa.

Non manca infine un’implementazione dei più moderni sistemi di assistenza del gruppo Volkswagen, tra cui spicca la frenata d’emergenza automatica con rilevamento dei pedoni nonché il Traffic Jam Assist – un assistente alla guida in caso di code. Quest’ultimo sfrutta la combinazione del Lane Assist (sistema di mantenimento della corsia) e dell’ACC (il regolatore di velocità adattivo che rileva la presenza di automobili di fronte a noi, adeguando di conseguenza la velocità): in caso di traffico congestionato la vettura accelera, frena e sterza fino a circa 60 km/h mantenendo l’auto nella propria corsia.

 

SCHEDA TECNICA

Modello, versione SEAT Leon 1.4 TSI ACT FR DSG
Motore 4 cilindri, benzina (turbo), 1.4 litri, 150 cv, 250 Nm
Trasmissione Cambio doppia frizione a sette rapporti, trazione anteriore
Massa 1'427 kg
Accelerazione 0-100 km/h 8 secondi
Velocità massima 215 km/h
Consumo medio 4,9 l/100 km (omologato)
Prezzo 31'250 CHF
Potrebbe interessarti anche
Tags
leon
seat
fr
km
velocità
seat leon
guida
allestimento
abitacolo
frizione
ULTIME NOTIZIE Motori
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-22 05:02:02 | 91.208.130.86