ated ICT Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 
banner ated ICT Ticino

CANTONE

10/04/2017 - 09:38

itSMF, buona la prima. Si lavora già per concretizzare gli obiettivi

C’è ottimismo dopo il primo evento organizzato in Ticino dal forum globale sulla IT Governance

0
0

LUGANO - C’è ottimismo dopo il primo evento di itSMF, il forum globale sulla IT Governance che per la prima volta si affaccia in Canton Ticino forte di seimila aziende, 40 mila iscritti e 50 “capitoli” nazionali attivi. Andrea Cherubini, che di itSMF è responsabile per la Svizzera italiana, è soddisfatto: «All’inizio ci aspettavamo un afflusso moderato, siamo riusciti a coinvolgere quasi tutti i principali settori del tessuto economico locale, sapendo dei tempi diversi di reazione; abbiamo comunicato in modo diretto e trasparente ciò a cui teniamo di più: i vantaggi concreti delle aziende nell’adozione delle migliori pratiche di ITIL per disegnare un modello su misura al fine di ottenere un alto livello di servizi informatici».

Gli obiettivi del forum, attivo in Svizzera dal 1998, sono la creazione delle relazioni, della cultura e la divulgazione della formazione di base, il confronto diretto tra le varie aziende. Per questo scopo si terranno a livello cantonale almeno 3 eventi l’anno: «La nostra idea», spiega Cherubini, «è organizzare conferenze tematiche e tavole rotonde, eventi moderati anche a numero chiuso o con partecipazione ad invito, per mettere a proprio agio le aziende a confrontarsi su aspetti reali per misurare i risultati sia per l’IT che per l’azienda».

itSMF può contare su una base di documentazione e conoscenze attraverso una rete di professionisti esperti qualificati e certificati per attività di coach mirate. Durante l’evento del 28 marzo, nel corso dell’intervento introduttivo è stato spiegato come «gli errori del passato di affrontare questi temi ad un livello troppo accademico e teorico sono stati di insegnamento per trasmettere alle aziende una percezione del vero valore aggiunto. La nostra associazione è consapevole di lavorare in un contesto territoriale di gap culturale e risorse limitate».

Cosa scopriranno, dunque, le aziende dagli incontri futuri? Che gestire in modo più controllato i processi informatici, permette di intervenire sulla spesa in modo mirato con un maggior valore aggiunto attraverso una misurazione costante delle performance in un ciclo di miglioramento continuo per raggiungere il proprio livello di maturità.

Questo concetto costituisce anche un’enorme opportunità per diminuire in modo proattivo il rischio di cyber attacchi che in Ticino hanno colpito le aziende con numeri importanti.

Uno degli effetti tangibili delle pratiche promosse da itSMF è saper rispondere anche alle esigenze di cyber security, ecco perché l’esordio è avvenuto in partnership con SecurityLab.

«L’obiezione più ricorrente è la frase: “a me non serve”, “lo sto già facendo” ma una graduale implementazione delle migliori pratiche di governo IT è la miglior risposta per dimostrare i benefici e vantaggi: dalla riduzione dei costi alla maggiore trasparenza e qualità fornita ai clienti, dalla maggiore concretezza nel proporre servizi utili e performanti alla capacità di accorciare significativamente i tempi di implementazione di un sistema integrato di sicurezza, che permette agli utenti di trovare ciò che richiedono da chi gestisce i loro dati».

A questo link sono pubblicate le presentazioni della serata e nella nostra pagina Facebook tutte le immagini dell’evento.

Maggiori informazioni ne sito di itSMF

Persona di contatto per la sezione Ticino il signor Andrea Cherubini

Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 11:57:10